WTCC, Hungaroring: Muller vince gara 1 davanti a Michelisz

WTCC, Hungaroring: Muller vince gara 1 davanti a Michelisz

di 05 Maggio 2013, 18:45

Yvan Muller ha conquistato la sua terza vittoria stagionale sul circuito dell'Hungaroring. Il pilota della RML Chevrolet ha chiuso Gara-1 sul tracciato ungherese davanti all'idolo locale, Norbert Michelisz, pilota della Honda Civic del team Zengo, e a Gabriele Tarquini.

Muller ha mantenuto la testa della corsa sin dalla prima curva e non l'ha più lasciata, mentre Michelisz è riuscito a difendersi bene dall'attacco della Honda di Tarquini nei primi chilometri della gara. Il gruppone delle vetture ha passato senza problemi la prima curva, ma alla seconda Coronel ha tamponato la Honda di Monteiro, mandandolo in testacoda; come spesso accade in questi casi, la confusione generata nelle prime posizioni si è ripercossa anche sul resto del gruppo; a farne le spese sono stati Pepe Oriola e James Thompson, che hanno dovuto parcheggiare le loro vetture a bordo pista, mentre le BMW di Darryl O'Young e Fredy Barth sono dovute rientrare ai box per le riparazioni del caso.

Al secondo giro Monteiro, scivolato in dodicesima posizione, ha mancato la frenata della prima curva, probabilmente per un cedimento meccanico o una foratura, ed è andato a sbattere contro le barriere di protezione. Come già accaduto con le vetture di Oriola e Thompson, anche in questo caso i commissari sono riusciti a rimuovere la vettura senza ricorrere all'intervento della Safety Car. Alla fine del terzo giro Tom Coronel è riuscito a passare Mehdi Bennani, approfittando di un piccolo errore del pilota della BMW alla penultima curva della pista, conquistando la sesta posizione; tre giri dopo entrambi sono riusciti a superare Tom Chilton.

Da quel momento è iniziata la personale battaglia tra Rob Huff, partito benissimo dall'ottava posizione sulla griglia, e Tom Coronel per la conquista della quarta posizione. L'olandese ha portato il suo più pericoloso tentativo d'attacco sull'inglese nel corso del decimo giro, ma nell'effettuare la manovra è andato largo ed è stato sorpassato da Mehdi Bennani, che si è così portato in quinta posizione.

In tutto questo, Muller ha condotto la corsa senza problemi davanti a Michelisz, per la gioia del pubblico locale che ha trasformato l'Hungaroring in una vera bolgia. Sul traguardo, i due piloti sono arrivati separati solamente da poco più di mezzo secondo di distacco. Dietro a loro è arrivato Gabriele Tarquini, terzo ma autore di una gara complessivamente anonima: l'italiano della Honda ha chiuso la gara a 12 secondi dalla coppia di testa, precedendo il gruppone composto da Huff, al suo miglior risultato stagionale, Bennani, alla sua prima vittoria nello Yokohama Trophy, Coronel, Chilton, MacDowall, Nash e Nykjaer, tutti racchiusi in meno di sei secondi. Con questa vittoria, Muller rafforza la sua leadership in campionato portando a 36 i suoi punti di vantaggio su Tarquini, il suo più immediato inseguitore.

Condividi