WTCC GP Cina - Anteprima

di 22 settembre 2016, 15:53
WTCC | GP Cina - Anteprima

Il WTCC affronta a Shanghai il suo penultimo atto 2016 dopo avere assegnato già tre dei suoi quattro titoli nelle ultime due gare. José María López si è confermato campione del mondo piloti in quel di Motegi, anche se il Gran Premio della Thailandia non è stato ancora formalmente cancellato, pur avendo lasciato il successo di gara-2 al compagno di squadra Yvan Muller, poiché a Tiago Monteiro non è bastato il doppio terzo posto per mantenere in vita le poche speranze di titolo.

Una vittoria mai messa in discussione, quella di López, che ha trovato un'autentica autostrada vuota dinnanzi a sé dopo la squalifica delle Honda Civic che avevano dominato il Gran Premio del Marocco. Anche perché nel corso di un periodo di difficoltà, con ben cinque gare senza podi, i suoi più diretti avversari hanno portato a casa solo la seconda manche portoghese, conquistata da Tiago Monteiro, lasciando le altre vittorie ad outsider quali Tarquini, Catsburg, Coronel e Chilton. Davvero troppo poco per poter anche solo impensierire una coppia pressoché invincibile come quella López-Citroën, capace letteralmente di uccidere il campionato dal 2014 ad oggi.

Dall'anno prossimo, come già risaputo, non sarà più così, perché la Casa francese chiuderà il suo impegno ufficiale e "Pechito" si concentrerà su altri programmi. Non solo, perché proprio oggi è giunta la notizia del ritiro di Yvan Muller, che dopo il Gran Premio del Qatar cesserà la sua attività agonistica a tempo pieno.

Un ritiro inaspettato quello di Muller, per il quale si vociferava di contatti con Volvo per il 2017. 246 gare, quattro titoli, 48 vittorie, 126 podi, 28 pole position: questo il palmarés del pilota alsaziano nel WTCC, al quale vanno aggiunti il titolo francese vinto nel 1995, quello britannico del 2003 (quattro volte vice-campione) e la 500km di Sandown del 2005. Senz'altro, uno dei migliori piloti turismo di sempre, spesso discusso per atteggiamenti "rudi" in pista, ma sempre tra i più veloci e costanti.

Dunque, un finale di stagione in cui le due Citroën ufficiali vorranno terminare in bellezza il loro ciclo vincente senza alcuna pressione derivante da un titolo in palio, con López che sicuramente aiuterà Muller all'occorrenza (come già avvenuto a Motegi, appunto) per conquistare un'altra doppietta in classifica piloti.

Pagine | 1 2

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.