WTCC Cina: López ancora in pole, Honda in difficoltà

di 24 settembre 2016, 13:02
WTCC | Cina: López ancora in pole, Honda in difficoltà

Pole numero 20 nel WTCC per José María López, che anche a Shanghai si è portato a casa i cinque punti della prima posizione delle qualifiche. L'argentino, giunto ormai al termine della sua esperienza nel mondiale turismo, ha contribuito a chiudere definitivamente i giochi anche per il campionato costruttori, in quanto a Citroën bastavano appena due punti in tutto il weekend per festeggiare il terzo iride in tre anni.

Il tempo di 1:49.339 è eccezionale, se consideriamo che l'anno scorso lo stesso López girò un decimo più lento con venti chilogrammi di zavorra in meno, ma non è record perché la pole del 2014 fu circa sei decimi più veloce.

In seconda posizione ha concluso un ritrovato Nick Catsburg, che come previsto è tornato protagonista con una Lada scarica di peso aggiuntivo. L'olandese si è fermato a poco più di un decimo dalla pole position, confermando il suo ottimo feeling con il tracciato cinese già mostrato un anno fa.

Seconda fila tutta Citroën, con un Yvan Muller piuttosto sconsolato e demotivato davanti alla vettura non ufficiale di Mehdi Bennani, che ha così conquistato la pole position ed il relativo punto aggiuntivo tra gli indipendenti.

Ottima prova in casa Volvo, che con Ekblom e Björk aveva dominato le prove libere disputate nella notte italiana. Björk ha conquistato l'accesso alla Q3, terminando però quinto al termine di un giro non molto veloce, Ekblom ha chiuso buon settimo al suo ritorno nel mondiale.

Sesto, ed eliminato dalla Q3 a tempo scaduto, Gabriele Tarquini. Anche l'abruzzese è tornato a saggiare le posizioni di testa con la Lada "a peso base" ed è dunque atteso a due ottime gare domani, dopo un periodo difficile.

A completare la top ten ci hanno pensato Tom Chilton, Norbert Michelisz e John Filippi. Il fine settimana del team Honda si è trasformato ben presto in un incubo: la Civic sul tracciato di Shanghai non rende, Michelisz ha conquistato una miracolosa prima fila per la opening race mentre Tiago Monteiro e Robert Huff hanno subìto una pesante "bocciatura" già al termine della Q1. Il portoghese scatterà 14esimo davanti al britannico, con il rischio di perdere molti punti nella lotta per il secondo posto mondiale con Yvan Muller.

Per John Filippi sarà invece la seconda pole di gara-1 nelle ultime tre gare, poiché già in Argentina si era trovato al palo nella corsa di apertura, terminando tuttavia solo decimo. Il corso si è comunque tolto la grossa soddisfazione di lasciarsi alle spalle sia Tom Coronel che James Thompson, impresa non da poco.

Honda si è consolata vincendo il MAC3. Questo grazie al forfait di Citroën dovuto ad un problema all'acceleratore riscontrato sulla vettura di Bennani nel giro di schieramento. Il team giapponese, sulla distanza di due giri, ha staccato Lada di un paio di decimi.

Appuntamento con le due gare cinesi per domani, a partire dalle 8:30.

Qualifiche:

qualchn

MAC3:

mac3chn

Immagine copertina: fiawtcc.com

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.