WRX Svezia: pokerissimo di Johan Kristoffersson

Anche in casa lo svedese non sbaglia. Finale rocambolesco alle sue spalle di 01 luglio 2018, 21:16 Condividi
WRX | Svezia: pokerissimo di Johan Kristoffersson

Ogni categoria ha il suo dominatore momentaneo e per il momento lo stato di grazia di Johan Kristoffersson nel WRX sembra non avere fine. A Holjes, sulla pista preferita da gran parte dello schieramento e dei fan, è arrivato il quinto successo stagionale su sei round. Un dominio incontrastato che fa il paio con i passi falsi che i suoi avversari per il titolo continuano ad inanellare.

Tra questi, c’è Petter Solberg, che può incolpare solo l’affidabilità incredibilmente scarsa della sua Polo RX. Anche Ekström e Loeb hanno sprecato molto in questo weekend, tra incidenti e penalizzazioni nelle varie manche di qualifica e di gara.

LA CRONACA

Nelle Qualifiche non c’è storia, perché le Polo RX non lasciano nemmeno le briciole agli avversari. Kristoffersson vince Q1, Q2 e Q4 col compagno Solberg che lo batte invece nella Q3; i principali antagonisti della Casa di Wolfsburg si eliminano da soli durante le varie Heats, con Loeb che rompe una sospensione nella Q3 e Bakkerud che sbaglia totalmente il Joker Lap nella Q4. Dietro ai soliti sospetti si qualificano le due Hyundai (con Timerzyanov stavolta più veloce di Grönholm), Larsson con la Fiesta e Grosset-Janin su Renault.

Le RX2 anticipano le Semifinali e a vincere è Guillaume De Ridder, bravo ad approfittare dell’errore grossolano di Oliver Eriksson al penultimo giro. Con questo successo il belga si avvicina allo svedese in classifica, con soli 6 punti di ritardo. Krogstad è secondo, anche se ci sono dubbi su un suo jump start.

La Semifinale 1 vede Kristoffersson vincere per ottenere la prima fila nella gara finale, anche se la vita dello svedese non è così facile essendo punzecchiato da Ekström e Hansen. I piani di Loeb invece vengono invece rovinati da una foratura di Grönholm che lo rallenta, regalando proprio all’Audi dell’ex-campione del mondo l’ultimo slot disponibile.

Nella seconda Semi due forature mettono fuori gioco rispettivamente Larsson e Timerzyanov per la Finale, ma clamorosamente Solberg viene tradito (di nuovo) dalla sua Polo che lo lascia a piedi. Ne approfittano Bakkerud, Kevin Hansen e Grosset-Janin.

In Finale, come nella sua Semifinale, Kristoffersson guida le operazioni dall’inizio alla fine. La principale minaccia per lo svedese è il connazionale Timmy Hansen che si ritrova comunque secondo dopo i vari Joker Lap. All’ultimo giro però accade l’incredibile: la Peugeot grigia rallenta e diventa facile preda di Bakkerud prima ed Ekström poi, ma la S1 dello svedese entra in contatto violentemente con la 208 alla penultima curva prima del salto finale, mandando per ghiaia Hansen. Il disastro della Casa del Leone è completato dal ritiro di Kevin Hansen con la seconda vettura. Sul podio sale così Jerome Grosset-Janin, per il primo piazzamento nella top tre della Mégane RS.

Con questo successo Kristoffersson vola a +40 nella generale su Bakkerud, salito con la costanza al secondo posto. La lotta per la medaglia d’argento è serrata con cinque piloti in appena 11 punti. Tra i team la VW sale a 284, seguono EKS Audi a 239 e Peugeot a 233.

Il prossimo evento sarà tra più di un mese e sarà il primo dei due RX Event oltreoceano. Sul tracciato di Trois-Rivieres in Canada l’anno scorso la doppietta VW è stata impietosa, ma quest’anno i ruoli potrebbero capovolgersi a favore di Solberg, che ha molto credito con la fortuna in questo momento.

Qui i risultati e la classifica di campionato.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.