WRX Spagna: Kristoffersson vince grazie alla squalifica di Ekström

Partenza a handicap per i principali avversari del campione del mondo. A podio Loeb e Bakkerud
WRX | Spagna: Kristoffersson vince grazie alla squalifica di Ekström
di 16 aprile 2018, 18:36

Il campionato mondiale di rally su pista è finalmente ricominciato in questo weekend e lo ha fatto a Barcellona, sul circuito di Montmelò. Nella penisola iberica le attese erano molte per sapere se qualcuno avrebbe contrastato lo strapotere della Volkswagen e del suo campione Johan Kristoffersson, e in effetti così è stato: a vincere sul campo il primo evento della stagione è stato Mattias Ekström sulla sua Audi S1, che è tornata a combattere alla pari con la Polo WRX, battendo il connazionale titolato all’ultimo giro. Conclusasi la finale però i giudici di gara hanno dovuto squalificare l’ex-campione del mondo per un contatto alla prima curva con un altro dei protagonisti, Petter Solberg, togliendogli tutti i punti conquistati nella Finale e dando la vittoria proprio alla vettura #1.

A completare il podio coloro che, sulla carta, potrebbero essere gli outsider del 2018 per la lotta alla corona iridata: in seconda posizione Sébastien Loeb, che ha vissuto un weekend molto al di sotto delle aspettative e colmo di sfortune riuscendo però, grazie a una successione di eventi tra le Semifinali e la Finale, ad agguantare un secondo posto; terzo Andrea Bakkerud, ex-pilota M-Sport e ora scudiero (sulla carta almeno) di Ekström in Audi. Il weekend del norvegese è stato molto costante e bisogna togliersi il cappello davanti alla prima gara per la Casa di Ingolstadt di Andreas, visto il piazzamento raggiunto.

Stagione 2018 che, nel pre-campionato, ha riservato news non di poco conto. In primis l’addio di Ken Block e della divisione Hoonigan Ford dal campionato, abbandonando quindi un progetto molto interessante come quello della Focus. Il loro addio è stato abbondantemente controbilanciato da ingressi e ritorni di team di un certo conto, prima fra tutti Peugeot che da quest’annata parteciperà ufficialmente al campionato, dando man forte alla famiglia Hansen per competere coi marchi tedeschi; Renault gareggerà per tutta la durata del campionato con la coppia transalpina formata da Chicerit e Grosset-Janin, sostituendo la vetusta Clio RS con la più moderna Mégane RS, sotto l’ala della Prodrive e del team GC Kompetition. Infine, l’arrivo tanto atteso di Hyundai con il modello i20, usato fino al 2016 nel WRC prima dell’avvento della versione Plus. Le due vetture sudcoreane saranno affidate all’ex-campione europeo Timur Timerzyanov e a Niclas Grönholm, figlio del team principal e leggenda del campionato rally Marcus Grönholm. Oltre a queste novità riguardanti i team, giungono anche notizie sul calendario, con l’arrivo del Circus negli Stati Uniti per la prima volta ad Austin, o l’addio al glorioso Lydden Hill per l’evento in Gran Bretagna (sostituito da Silverstone).

LA CRONACA

Le Batterie di Qualificazione riservano subito sorprese grazie anche alle condizioni climatiche avverse del sabato e al sole della domenica: durante la Q2 Loeb, sul bagnato, finisce in testacoda, mentre nella terza sessione rompe la sospensione posteriore sinistra e alza bandiera bianca; davanti Solberg, con due primi e due secondi posti, ottiene i 16 punti. In seconda posizione Timmy Hansen con la prima delle Peugeot, mentre il fratello Kevin sulla seconda 208 passa una Q3 e una Q4 da incubo, dove nella prima fa un jump start rimanendo bloccato poi nella ripartenza, mentre nella seconda si ritrova a battagliare con Grosset-Janin. Nonostante questo, il più giovane degli Hansen riesce a entrare nelle Semifinali, relegando invece Loeb alla 13posizione. Una brutta sconfitta per il cannibale francese, specie dopo le delusioni arrivate nei due round svolti nel campionato WRC sulla C3. Nell’ultima batteria della Q4 avviene un contatto tra Kristoffersson ed Ekström, che manda il pilota Audi contro l’altra VW di Solberg e la vettura di Timmy Hansen; il campione del mondo (stranamente) non viene penalizzato per la manovra. Davvero impressionante l’ingresso di entrambe le Hyundai ed entrambe le Renault al debutto.

Si passa alla prima Semifinale con le due Polo contrapposte, che come da copione arrivano in prima e seconda posizione. Molto emozionante la lotta tra lo svedese della Volkswagen e il norvegese Bakkerud per la seconda posizione, in cui il campione del mondo riesce a scavalcare l’avversario durante il suo Joker Lap. Escono invece Timerzyanov, Larsson e Chicherit.

Nella seconda Semifinale invece il copione è stravolto addirittura prima del via: giunge la notizia che la Peugeot di Kevin Hansen non parteciperà, lasciando il posto così vacante a Sébastien Loeb. Tattica azzardata della Casa del Leone, che mantiene come punta in testa il fratello di Kevin. A un giro dalla fine Timmy ha cinque secondi di vantaggio su Ekström, ma clamorosamente la sua 208 WRX si ammutolisce, permettendo a Loeb di strappare un’insperata seconda fila in Finale davanti alla i20 di Grönholm.

Si passa così alla Finale e il primo colpo di scena avviene già dalla prima curva: Ekström su Audi imita la manovra del connazionale della Q4, colpendo lateralmente Solberg che finisce così contro le barriere perdendo ogni chance di vincere. Davanti rimane così una questione a due tra gli ultimi campioni del mondo, con Kristoffersson che le tenta tutte pur di superare al Joker Lap la S1, la quale chiude magistralmente la porta in faccia alla rivale tedesca. Dietro, Loeb giunge sornione terzo davanti a Bakkerud e a un sorprendente Grönholm sulla nuova arrivata Hyundai, che si classificherà poi quarta per la squalifica del vincitore nel post-gara.

La classifica vede al comando il vincitore Kristoffersson con 27 punti, seguito però a brevissima distanza dal compagno di marca Solberg che, grazie agli otto punti conquistati tra Semifinale e Finale, si porta a solo tre lunghezze dal compagno. Seguono le Audi del team EKS con Bakkerud davanti, seppur di un solo punticino, al compagno Ekström (20 a 19); masticano amaro le Peugeot, in particolare quella di Timmy Hansen che poteva seriamente puntare alla vittoria se non fosse stato per il guaio avuto nella seconda Semi. Niclas Grönholm, alla sua prima gara con la i20, è quinto nella generale e intravede la possibilità di strapparsi qualche soddisfazione entro la fine dell’anno.

Qui i risultati di tutte le sessioni e la classifica del mondiale. Il prossimo round si terrà a Montalegre, in Portogallo, tra due settimane.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.