WRX Peugeot lascia il campionato a fine 2018

Dopo un solo anno da ufficiale la Casa francese ha deciso di mollare i rally su pista
WRX | Peugeot lascia il campionato a fine 2018
di 19 ottobre 2018, 21:29

Dopo Audi e il team EKS, un altro pezzo importantissimo del campionato mondiale Rallycross si staccherà a fine 2018: il CEO di Peugeot Jean-Philippe Imparato, in rappresentanza del Gruppo francese, ha dichiarato che il team lascerà già da quest’anno i rally su pista in forma ufficiale. Una scelta shock, un cambio di rotta deciso che però, su dichiarazione di Imparato, non è legata alle prestazioni mancate della stagione in corso, che finirà in Sudafrica tra più di un mese.

In un primo momento, tramite un tweet, il direttore esecutivo ha commentato così la notizia: “Peugeot concentrerà le sue risorse sullo sviluppo di nuovi veicoli elettrici e ha quindi deciso di ritirarsi dal campionato WRX a fine stagione 2018, poiché l’evoluzione elettrica del campionato è incerta”. Una motivazione abbastanza forte, che arriva a seguito della posticipazione della rivoluzione elettrica al 2021 e all’allungamento della scadenza per l’iscrizione al futuro EWRX fino a fine marzo 2019.

Quest’oggi, il leader del gruppo PSA ha approfondito: “Ieri in molti hanno espresso i loro pareri sul mio account Twitter, per cui vorrei darvi qualche altra informazione chiave per aiutarvi a capire la nostra decisione. Innanzitutto, l’annuncio non è collegato ai nostri risultati quest’anno o a quelli dei nostri piloti. Voglio congratularmi e ringraziare tutta la famiglia Hansen e il loro team per l’eccezionale talento, lo spirito combattivo, la determinazione e la dolcezza tutta svedese che hanno condiviso con noi. Su Sébastien è presto per parlare, ma rimarrà un pilota PSA Motorsport quindi penseremo a come continuare con lui in futuro".

Poi ha aggiunto: “La decisione di smettere col WRX può sembrare davvero brutale, ma la mia missione in quanto amministratore delegato è di effettuare le giuste decisioni al momento giusto per assicurarmi la sostenibilità della compagnia e dei lavoratori. L’attuale contesto ci ha costretto a reagire immediatamente: lo scorso 3 ottobre, durante il Motorshow di Parigi, le istituzioni europee hanno deciso di rendere più rigide le leggi in Europa, con una riduzione delle emissioni CO2 del 40% entro il 2030, sulla base dei 95g già fissati per il 2020. Non abbiamo altra scelta se non conformarci alle nuove norme per non scomparire dal mercato per inerzia. Il futuro incerto del campionato EWRX non è compatibile con il nostro calendario previsto per la rivoluzione elettrica, che comincia già adesso! Ecco perché stiamo abbandonando il WRX”. Un modo di prendere tempo da parte della FIA che si sta clamorosamente ritorcendo contro il WRX, in sostanza. Le parole di Jean-Philippe Imparato potrebbero nascondere però la permanenza del team Hansen, da tempo legato al marchio del Leone.

In risposta, il commento del direttore manageriale del campionato Paul Bellamy: “Siamo delusi dall’annuncio di Peugeot di abbandonare il campionato, ma lo rispettiamo. I costruttori inevitabilmente vanno e vengono negli sport motoristici e questo non fa eccezione. Vogliamo ringraziare Peugeot per il loro supporto e per la loro partecipazione alla serie, e auguriamo loro ogni successo per il futuro”.

Fonte immagine: peugeot.it

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.