WRX Kristoffersson vince ad Austin ed è campione per la seconda volta consecutiva

Il mondiale si decide nelle Semifinali. Solberg ci prova fino alla fine ma un errore gli costa caro
WRX | Kristoffersson vince ad Austin ed è campione per la seconda volta consecutiva
di 02 ottobre 2018, 18:25

Era solo una questione di tempo e infatti l’impresa è stata raggiunta con relativa facilità per Johan Kristoffersson: al primo evento del campionato FIA Rallycross negli Stati Uniti, svoltosi al COTA di Austin, lo svedese ha centrato con largo anticipo il bersaglio grosso eguagliando il suo compagno di squadra Solberg come bicampione del mondo dei rally su pista. E tanto per non farsi mancare nulla, lo svedese ha ottenuto anche il nono successo stagionale a ribadire un dominio incontrastato da parte sua e della Polo RX. A tentare di rimandare la festa del #1 ci ha provato proprio Petter Solberg, che però si è dovuto accontentare del secondo posto. Terza posizione per un altro norvegese, Andreas Bakkerud.

LA CRONACA

Il circus mondiale si presenta per la prima volta sulla pista rallycross ricavata dal tracciato di Austin che presenta due tornanti secchi, una sezione iniziale molto veloce e anche un Joker Lap su pista asfaltata affrontabile in tempi molto ristretti. Essendo questo decimo round in concomitanza con l’ARX, il campionato americano, purtroppo non abbiamo assistito a uno scontro tra i migliori di una parte e dell’altra.

Le cose per Kristoffersson non vanno benissimo in Q1, poiché nella primissima batteria il #1 finisce addirittura quinto. Domina invece Petter Solberg sulla seconda Polo, che vince le prime due batterie cedendo al rivale Ekström la terza. Kristoffersson si rifà nella Q4 vincendola ma per la prima volta quest’anno è Solberg ad avere l’onore della prima posizione nelle qualifiche. Alternanza tra le Volkswagen e le Audi davanti con Ekström secondo nel "panino" delle due vetture di Wolfsburg, mentre sono più staccate le Peugeot in un weekend abbastanza difficile. Dentro anche le Renault di Chicherit e Marklund (al posto di Liam Doran, impegnato nell’ARX) e le Ford Fiesta di Eriksson e Baumanis.

E’ nella prima Semifinale che Kristoffersson diventa campione del mondo, grazie a un secondo posto mai messo in discussione alle spalle del suo compagno di squadra. Insieme alle due VW passa Timmy Hansen, il meno in vista delle tre Peugeot durante le batterie, superando il fratello Kevin.

Nella Semifinale 2 a vincere, per appena quattro decimi, è Ekström, segnando un tempo anche inferiore rispetto a quello di Solberg pochi minuti prima. Concludono il “podio” di questa sessione Loeb e Bakkerud; fuori Grönholm, tra le sorprese assolute del weekend, Eriksson e Marklund.

Nella Finale già poco dopo la partenza è una questione a due tra i piloti VW: al via  Kristoffersson dalla seconda fila parte benissimo e infila subito il Joker Lap con Ekström, che finisce largo sullo sporco cedendo la posizione al connazionale. Solberg già al giro successivo risponde al suo compagno di squadra standogli davanti per un soffio, ma un errore a due giri dalla fine al tornante regala a Johan un altro successo, per il dispiacere dell’ex-campione WRC. Loeb giunge quarto, mai in grado di combattere per vincere, ed Ekström solo quinto.

Con il mondiale piloti già assegnato, l’unica battaglia rimasta degna di nota è per il secondo posto, che si giocherà tra le due Audi, Solberg e Loeb. L’ex-campione del team EKS è secondo con 204 punti (77 di ritardo dalla vetta) davanti a Solberg di due punti, a Bakkerud di quattro e a Loeb di nove. Perde terreno invece Timmy Hansen, a 163 e in crisi di risultati utili nelle ultime gare. Tra i costruttori, VW al comando con netto margine a 483, davanti ad Audi a 404 e con la Casa del Leone ancora più staccata a 358.

Il prossimo evento, il penultimo della stagione, sarà l’unico in Germania presente nel calendario di quest’anno: dopo l’addio di Hockenheim, sul tracciato di Estering potremmo vedere forse un vincitore differente rispetto al dominatore incontrastato dell’anno, considerando che qui Mattias Ekström ha colto il suo ultimo successo per sé e per la Casa dei Quattro Anelli.

Qui i risultati e la classifica iridata.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.