WRX Germania: decima vittoria stagionale per Kristoffersson

Grazie a questo successo il team PSRX Sweden vince il campionato costruttori
WRX | Germania: decima vittoria stagionale per Kristoffersson
di 19 ottobre 2018, 20:34

In Germania Volkswagen non si aspettava che una vittoria come risultato e, come da prassi in questa stagione, il campione del mondo Johan Kristoffersson ha accontentato la Casa di Wolfsburg. Per lo schiacciasassi delle ultime due stagioni del WRX si è trattato del decimo successo stagionale su undici eventi finora corsi, con l’RX Event ancora da svolgersi in Sudafrica per coronare un sensazionale undici su dodici. Ma prima di pensare alla corsa nel continente africano, c’è aria di festeggiamento in casa VW: grazie a questo successo il team si è portato a casa, per la seconda volta consecutiva, il trofeo costruttori del campionato.

Sul podio, insieme allo svedese, il duo Audi con Ekström davanti a Bakkerud, in un doppio podio che per la Casa dei Quattro Anelli può essere la maniera migliore possibile, attualmente, per concludere la propria avventura in forma ufficiale nel campionato di rally su pista. Tutto il contrario per la Peugeot, con un Loeb protagonista di un weekend anonimo e Timmy Hansen fuori dalla Finale dopo un contatto in curva 1 nella Semi 1.

LA CRONACA

In una delle rarissime occasioni quest’anno le quattro Batterie di Qualificazione sono divise tra quattro piloti diversi: Petter Solberg si aggiudica la Q1 iniziando forte il venerdì, ma una Q4 sfortunata lo relega al quinto posto; la Q2 sorride poi a Kristoffersson, la Q3 va al suo connazionale Ekström mentre la Q4 vede la 208 grigia di Timmy Hansen avere la meglio. Alla fine delle Qualifiche però l’uomo davanti a tutti è sempre Kristoffersson, con due soli punti di scarto su Bakkerud (nemmeno una batteria a suo favore, ma ben tre secondi posti). Loeb solo ottavo nella QP, dietro anche a Kevin Hansen e Niclas Grönholm.

Nella Semifinale 1 le cose non vanno per nulla bene per la Peugeot: il più anziano degli Hansen, in prima fila, parte male e insieme a Kristoffersson chiude, quasi a tenaglia, la macchina di Solberg che parte invece a razzo; Kevin Hansen arriva larghissimo in curva 1 proprio insieme al numero due della VW e la Peugeot gialla entra in contatto con la gemella grigia, che a sua volta si aggancia con le vetture di Baumanis e Marklund. Timmy finisce a muro sul rettilineo opposto insieme a Marklund che si ferma del tutto, mentre Hansen continua una gara oramai persa. Passano le due VW (Kristoffersson davanti a Solberg) e Kevin Hansen.

Si passa alla seconda Semifinale che sorride al duo Audi. Le due S1 dalla prima fila guidano il gruppo dall’inizio alla fine (nonostante un ottimo Grönholm che con la sua Hyundai riesce a inserirsi, al primo giro, in mezzo alle due vetture tedesche), con Mattias Ekström primo. A due giri dalla fine l’highlight della gara: durante la lotta per il terzo posto, Loeb tenta di superare in staccata in fondo al rettilineo più lungo la Ford di Eriksson, che prepotentemente (e forse anche andando un po’ oltre al regolamento) stringe il “Cannibale” a muro, distruggendo la sospensione anteriore destra della sua vettura. Ne approfitta così Grönholm per conquistare il terzo posto.

Infine la Finale, con ben due partenze effettuate: al primo start Bakkerud dalla seconda fila ha lo scatto migliore, prendendosi immediatamente la prima posizione su Kristoffersson, mentre i rispettivi compagni di squadra finiscono lunghi (Solberg) o muro in uscita di curva 1 (Ekström). Già alla fine del primo giro il campione del mondo torna davanti, ma viene esposta la bandiera rossa all’incidente di Kevin Hansen in curva 3, con la vettura ferma in mezzo alla traiettoria.

Mentre lo svedese viene riportato al centro medico in ambulanza, la gara ricomincia da zero con Kristoffersson che stavolta mantiene il comando dall’inizio alla fine. Solberg può strappare il doppio podio per la VW, ma anche lui come Hansen si schianta all’interno di curva 3, abbandonando la corsa a due giri dalla fine. Le due Audi non impensieriscono minimamente il #1, che va così a vincere. Quarto posto per un Grönholm solido.

La lotta per la piazza d’onore nella classifica piloti si sta facendo sempre più serrata e, purtroppo per Peugeot, coinvolgerà solo le tre vetture tedesche a Killarney. Mattias Ekström ha 228 punti, quattro di vantaggio su Bakkerud e sette su Solberg, mentre Loeb sulla prima Peugeot, in netto peggioramento nelle prestazioni, è staccato di 23 punti dalla seconda posizione (e più di cento dalla prima). Anche la seconda posizione del campionato a squadre è già decisa, con Audi seconda davanti alla Casa francese.

Ora più di un mese d’attesa per l’ultimo evento della stagione 2018, il secondo RX Event sudafricano della storia sulla pista internazionale di Killarney. L’anno scorso il successo dell’evento ha aperto un buon futuro per il WRX nel continente africano e ci sono tutte le carte in regola per vedere un altro ottimo weekend di corse. Sarà anche l’ultimo round da ufficiali per Peugeot e Audi, dopo gli annunci delle ultime settimane.

Qui i risultati dell’evento e la classifica.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.