WRX Due su due per Ekstrom, occasione sprecata per VW

Il campione del mondo batte in Portogallo i favoriti Solberg e Kristoffersson
WRX | Due su due per Ekstrom, occasione sprecata per VW
di 24 aprile 2017, 18:07

Tutti si aspettavano Solberg ma ancora una volta l’ex-campione DTM, lo svedese Mattias Ekstrom, ha vinto sorprendendo tutti sul circuito di Montalegre, riconosciuto come la pista più difficile per i sorpassi. In seconda posizione si è piazzato il nove volte campione del mondo rally Sebastien Loeb con la Peugeot del Team Hansen. Grande delusione per la prova delle Volkswagen in Finale, che ha buttato le grandi performance del weekend di Kristoffersson, Solberg e anche dell’inglese Wilks, wild card del team Loco Energy Drink.

Dalle Qualifying Heats si è subito notata la superiorità della casa di Wolfsburg su questo tracciato polveroso: i due alfieri del team svedese PSRX si sono qualificati per le Semifinali con un primo e terzo posto (da segnalare però lo sbaglio grossolano di Kristoffersson in Q3, dove si è dimenticato di fare il Joker Lap, cosa che gli è costata 30 secondi di penalità nella terza qualifica). Incredibile l’ingresso per il rotto della cuffia delle due Focus RS del team Hoonigan con Bakkerud e Block, che sono passate alla fase successiva all’ultima batteria, a discapito delle Fiesta di Scheider (che aveva terminato secondo a Barcellona) ed Eriksson, i piloti del team MJP.

Nelle due Semifinali i successi sono arrivati dai due campioni del mondo della categoria: Solberg ha dominato dal via la prima Semi, mettendo lo spazio necessario tra sé e il suo compagno, mentre dietro si è qualificata anche l’Audi S1 ufficiale di Nitiss beffando Kevin Hansen e Ken Block; Ekstrom ha fatto la stessa cosa nella seconda Semifinale, ma dietro di lui le sorprese non sono mancate con Bakkerud che, dopo l’impresa fatta in Q4, è subito andato fuori per un contatto con la Fiesta di Baumanis. Insieme a Ekstrom si sono qualificate le 208 WRX di Loeb e Timmy Hansen.

La Finale è stata quasi una gara di strategia a squadre, dove al primo giro le due Volkswagen hanno scelto di non usare il Joker Lap, al contrario di Ekstrom e delle Peugeot. Il momento clou è stato il contatto tra Solberg e Kristoffersson, che ha forato la gomma posteriore destra del bi-campione del mondo WRX. Il ritmo di Kristoffersson non è stato abbastanza veloce da seminare gli avversari e così l’ultimo giro ha visto il duello durissimo tra Loeb ed Ekstrom, con il successo per appena 5 decimi del pilota Audi. Terzo Kristoffersson dopo il Joker Lap fatto all’ultimo giro. 4° Hansen, 5° Nitiss e solo 6° Solberg con 23 secondi di ritardo.

Nella generale Solberg e Kristoffersson beneficiano dei punti ottenuti nelle Batterie di Qualificazione, ma in testa al campionato Ekstrom ha ora 58 punti, con 14 lunghezze di vantaggio sul connazionale e 16 sul norvegese. Solo Loeb a causa dei problemi in Spagna, mentre delude Bakkerud dopo le disavventure (e gli errori) del weekend, con solo 30 punti e il 5° posto. Nella classifica a squadre il team PSRX guadagna qualche punto di vantaggio sul team Audi EKS (86 a 77), con il team Peugeot-Hansen terzo a 59.

Il prossimo appuntamento con il Mondiale FIA Rallycross sarà tra due settimane a Hockenheim, dove l’anno scorso la squadra EKS ha fatto man bassa, ma sarà interessante capire se gli altri team, in particolare quello VW, possa restare al passo con la Casa dei Quattro Cerchi.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

Condividi