WRC Turchia: Mikkelsen comanda davanti alle Citroën e a Neuville

Inizio molto incerto, tra pietraie e polvere su tutto il tracciato
WRC | Turchia: Mikkelsen comanda davanti alle Citroën e a Neuville
di 14 settembre 2018, 10:59

Al termine delle prime quattro prove speciali, la situazione del Rally di Turchia è nebulosa come la polvere che ha disturbato tutti i piloti in questo giro mattutino del venerdì. Tra le insidiose pietraie dell'Anatolia a dettare il passo è Andreas Mikkelsen, che ha vinto la PS4 scavalcando in classifica Craig Breen, che si era invece imposto nelle due prove precedenti. Il norvegese si è imposto anche nella superspeciale di ieri sera dopo avere sostituito il motore rotto nello shakedown.

La posizione di partenza ha costituito ovviamente un vantaggio in termini di traccia stradale più pulita, ma dall'altra parte l'assenza di vento ha ammassato la polvere mossa dal passaggio delle vetture, rendendo la vita difficile anche ai piloti partiti in posizione più arretrata. Mikkelsen ha beneficiato di una Hyundai davvero a suo agio tra le pietre, come confermato dalla vittoria di Thierry Neuville nella PS3 nonostante il suo ruolo di apripista. 

Il belga ha quantomeno evitato il problema della polvere, limitando a 13"1 il ritardo dal suo compagno di squadra. Davanti al leader del mondiale ci sono però le Citroën, con un Craig Breen grande protagonista della mattinata ma rallentato da un piccolo incidente nella PS4. Il passivo dell'irlandese è di 6"3 e il suo vantaggio su Mads Østberg ammonta a 1"9. Posizione favorevole per entrambe le C3, se la polvere non dovesse più costituire un problema nel pomeriggio entrambi potrebbero anche migliorare le loro prestazioni mattutine.

La polvere è stata un particolare elemento di disturbo per Sébastien Ogier, che solo nella PS4 è riuscito a trovare un tempo competitivo mancando il successo parziale per un solo decimo di secondo. L'iridato in carica occupa la settima posizione con 23"6 da recuperare ma ha poco più di tre secondi di ritardo da Hayden Paddon, quinto. Tra il neozelandese e il francese si è collocato Jari-Matti Latvala, con una Toyota in grossa crisi sul fondo accidentato: le Yaris pagano a caro prezzo l'assenza di grip, come già avvenuto ad esempio in Corsica sotto la pioggia, e un weekend che poteva rilanciare ulteriormente le speranze iridate nel campionato piloti potrebbe pertanto diventare la condanna definitiva.

Ottava e nona posizione per le altre due vetture giapponesi, quelle di Esapekka Lappi e Ott Tänak, lontane oltre 30 secondi dalla vetta. Le due Yaris precedono Teemu Suninen, che non ha ancora trovato la giusta confidenza con la Ford Fiesta sul duro, mentre l'ultima vettura di Malcolm Wilson è stata rallentata fortemente da un problema al differenziale posteriore: Elfyn Evans è dunque scivolato in 13esima posizione con quasi tre minuti di distacco.

Nella WRC-2 doveva essere scontro diretto tra Ján Kopecký e Pontus Tidemand e così, finora, è stato. Il ceco e lo svedese sono separati da appena cinque secondi e il vantaggio sul terzo, Simone Tempestini, ha già oltrepassato i 40 secondi. Il terreno accidentato ha già scavato ampi distacchi tra i piloti, in quarta posizione Chris Ingram ha 1'20" di ritardo sull'italo-romeno della Citroën e a sua volta gode di quasi un minuto di margine sul pilota di casa Yagiz Avci. Nella PS4 ha perso circa un minuto e mezzo Kajetan Kajetanowicz, che fino a quel momento stava lottando per il podio e ora deve recuperare oltre due minuti a Tempestini. Già fuori dai giochi Gus Greensmith, uscito di strada nella PS2.

Nel mondiale junior si è già infiammata la lotta titolata tra Denis Rådström ed Emil Bergkvist, separati da una trentina di secondi a vantaggio del primo. Al comando però c'è Julius Tannert, con meno di dieci secondi di margine su Rådström. Seguono Kevin Torn e Callum Devine, mentre Enrico Oldrati sta lottando per un piazzamento in zona punti con il decimo posto parziale.

Il giro pomeridiano di oggi prenderà il via alle 12:37 italiane.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.