WRC | Turchia: Lappi detta il passo su strada pulita

WRC
Turchia: Lappi detta il passo su strada pulita

Il finlandese sfrutta la posizione di partenza. Ogier stacca Tänak e Neuville di 13 Settembre 2019, 11:22

Il Rally di Turchia preannunciava una prima tappa favorevole ai piloti partiti nelle retrovie e così, finora, è stato. Dopo quattro prove speciali, al comando delle operazioni c'è infatti Esapekka Lappi al volante della Citroën, nono nell'ordine di partenza su dieci WRC Plus in gara. Il finlandese ha segnato il secondo tempo nella PS2, il primo nella PS3 e il quinto nella PS4 per guadagnarsi un margine di nove secondi su Andreas Mikkelsen.

La scelta di utilizzare gomme dure ha fruttato soprattutto nelle prime due prove di oggi mentre nella PS4, più breve delle precedenti due, si potevano azzardare anche le gomme medie. Non poteva farlo Lappi, partito con sei dure, non lo ha fatto Mikkelsen, che aveva a disposizione due medie ma non le ha utilizzate. Il norvegese ha quindi perso otto secondi dalla Citroën #4 conservando però la seconda piazza. Per Mikkelsen è arrivata anche una vittoria di frazione, nella superspeciale che ieri sera ha aperto ufficialmente le ostilità.

Andamento altalenante per Jari-Matti Latvala, autore di uno scratch sia nella PS2 che nella PS4 ma troppo prudente nella PS3. Sui 38 chilometri di Çetibeli, Latvala ha pagato 23"4 a Lappi ed è un ritardo che nella generale si fa sentire, perché Latvala è a 13 secondi netti dal connazionale. Le nuove sospensioni, portate in Turchia da Toyota insieme ad un'ala posteriore rivista, si stanno comunque dimostrando molto efficaci e nel pomeriggio Latvala avrà terreno fertile (e soprattutto pulito) per andare all'attacco.

Nonostante una foratura negli ultimi chilometri della PS2, Sébastien Ogier ha concluso il primo giro al quarto posto stabilendo anche buoni tempi. Optando per una soluzione mista di tre gomme medie e tre dure, il campione del mondo è riuscito a mettere una pezza al terreno scivoloso che ha incontrato partendo per terzo. 15"1 di ritardo sul compagno di squadra ma 6"5 di margine su Ott Tänak, che ha naturalmente faticato dovendo aprire la strada, e soprattutto 15"1 su Thierry Neuville, partito secondo e molto in difficoltà sulla ghiaia. Poco grip per la Hyundai #11, che comunque ha registrato il secondo miglior tempo nella PS4 precedentemente bagnata da qualche goccia di pioggia.

Tra Ogier e Tänak si è inserito Teemu Suninen con la prima delle Ford, molto veloce sul terreno più pulito seppure con un testacoda nella PS2. Dopo il terzo posto nella prova spettacolo di Marmaris, Pontus Tidemand è rapidamente retrocesso in fondo al gruppo delle WRC Plus complice anche una foratura nella prima frazione di stamattina; lo svedese si trova già a quasi due minuti dalla leadership e l'adattamento con la Ford Fiesta continua ad essere più complicato del previsto. Una gomma kappaò a testa anche per Kris Meeke e Daniel Sordo, ottavo e nono nella generale: particolarmente prudente il nordirlandese, partito quarto e ancora piuttosto penalizzato dalle pietraie poste lungo il percorso, mentre lo spagnolo paga 56 secondi dopo averne persi oltre 40 nella sola PS2.

Il rally della classe WRC-2 si è aperto con un colpo di scena, visto che Kalle Rovanperä è rimasto vittima di un capottamento già nella PS2. A dettare il passo, dopo il primo giro, è la Škoda privata e in vecchia versione di Kajetan Kajetanowicz, che precede di 28"3 la Evo ufficiale di Ján Kopecký e di 41"8 un'altra Fabia privata, quella di Marco Bulacia. Quarto assoluto Henning Solberg davanti al secondo degli ufficiali, Gus Greensmith sulla nuova Ford, che dista due minuti e 25 secondi da Kopecký dopo avere accusato anche una foratura. Rovanperä, ripartito dopo l'incidente, è ormai lontano dieci minuti dal compagno di squadra.

Il giro pomeridiano di questa prima tappa prenderà il via alle 13:17 italiane.

Classifica:

WRC | Turchia: Lappi detta il passo su strada pulita 1

Immagine copertina: Red Bull


Condividi