WRC | Svezia: Tänak solitario leader, lotta a tre per il secondo posto

WRC
Svezia: Tänak solitario leader, lotta a tre per il secondo posto

Lappi, Mikkelsen e Neuville chiusi in 2"3 per due posti sul podio di 16 Febbraio 2019, 20:50

A tre sole prove speciali dal termine del Rally di Svezia, Ott Tänak vede il traguardo da distanza molto ravvicinata. Anche il giro pomeridiano del sabato è passato senza problemi per l'estone, che ha ulteriormente aumentato il suo vantaggio in classifica a quasi un minuto sui più diretti avversari. Altre tre vittorie "singole" si sono unite al già ricco carniere di successi del pilota Toyota.

"Avversari" al plurale poiché al secondo posto si è formato un interessante tandem, composto da Esapekka Lappi e Andreas Mikkelsen. I due, infatti, risultano esattamente appaiati dopo 16 prove speciali, con un distacco di 54"5 dal capoclassifica e un margine di appena 2"3 su Thierry Neuville. Anche in questo pomeriggio non sono mancati i sussulti per il belga, autore di un testacoda completo nella PS14 nel quale ha colpito uno snowbank ma, incredibilmente, senza riportare il minimo danno alla sua Hyundai; anche Mikkelsen ha lasciato una decina di secondi per strada nella PS13, quando ha rischiato a sua volta un incidente che avrebbe potuto portare conseguenze ben peggiori.

Elfyn Evans e Kris Meeke non sono riusciti a tenere il passo dei tre "fuggitivi". Il gallese è scivolato in quinta posizione ad una dozzina di secondi da Neuville, mentre il nordirlandese della Toyota ha dovuto fare i conti con una posizione di partenza che ha dato parecchi svantaggi, visto lo scioglimento della neve e la conseguente patina di ghiaia che ha disturbato i primi piloti al via.

Si è concluso il rally da protagonista di Teemu Suninen, che nella PS14 è finito contro un albero danneggiando gravemente il rollbar della sua Ford. Il finlandese, come da regolamento, è stato dunque fermato per ragioni di sicurezza. La stessa frazione che ha messo kappaò il giovane pilota di Malcolm Wilson, oltre a coinvolgere Jari-Matti Latvala in un altro impatto con uno snowbank, è stata vinta da Sébastien Ogier. Viste le difficoltà proposte dal percorso, Citroën ha deciso di giocare d'astuzia con il sei volte iridato: pagando una penalità, il francese ha potuto prendere il via per tutto il pomeriggio tra Neuville e Lappi, dando una mano al finlandese nella rincorsa al secondo posto. La tattica ha funzionato, ma domani toccherà allo stesso Lappi concretizzare definitivamente l'aiuto del compagno di squadra.

Lo stop di Suninen ha permesso a Sébastien Loeb e Pontus Tidemand, protagonisti dietro le quinte di questo rally, di guadagnare una posizione. La top ten è completata da Ole Christian Veiby, sempre leader tra le WRC-2, e da Jari Huttunen. 

Dalla lotta per il podio delle R5 è uscito Johan Kristoffersson, autore di un fuoripista nella PS12 e retrocesso sesto tra le vetture cadette. Emil Lindholm ha guadagnato dunque la terza posizione, davanti a Mads Østberg che occupa il primo posto tra le WRC-2 Pro. Tra le R5 di testa, al 13° posto assoluto, si è inserito il rimontante Janne Tuohino, che sta acquisendo maggior confidenza con la Ford Fiesta WRC Plus. 22° posto assoluto per Lorenzo Bertelli, mentre Marcus Grönholm ha proseguito il suo sventurato rally con problemi ai freni accusati al termine della PS14.

Un'uscita di strada nella PS13 ha eliminato dalla corsa il dominatore del JWRC, Dennis Rådström. Al comando è passato quindi Tom Kristensson, che domani dovrà difendere un minuto e 44 secondi su Roland Poom, mentre al terzo posto c'è Jan Solans. Buon sesto Enrico Oldrati, nonostante un distacco molto importante.

Un'altra partenza di prima mattina attende i protagonisti del WRC domani, per le tre frazioni decisive del Rally di Svezia. Alle 7:50 il primo semaforo verde.

Classifica:

Condividi