WRC | Sardegna: Tänak supera Sordo ed è il nuovo leader

WRC
Sardegna: Tänak supera Sordo ed è il nuovo leader

6"4 di vantaggio per l'estone dopo tre prove speciali vinte di 15 Giugno 2019, 11:43

Con tre vittorie in altrettante prove speciali nel giro mattutino della seconda tappa, Ott Tänak è passato al comando del Rally di Sardegna. In condizioni di terreno ben migliori rispetto a ieri, l'estone della Toyota ha cambiato passo ed è tornato ad essere inavvicinabile per tutti, superando nel giro di pochi chilometri sia Teemu Suninen che Daniel Sordo.

Lo spagnolo ha conquistato sempre la seconda posizione ma non è bastato per contenere la rimonta di Tänak, che ora è in vantaggio di 6"4. Quella di Sordo sembra l'unica Hyundai in grado di segnare tempi competitivi in Sardegna, poiché sia Andreas Mikkelsen che Thierry Neuville non riescono a tenere il passo dei migliori. Il norvegese ha dovuto cedere la quarta posizione ad Elfyn Evans, mentre il belga è restato nelle retrovie in tutte le prove speciali disputate nonostante una buona posizione di partenza. Per Neuville, che ora è settimo, il Sardegna 2018 sembra essere solo un lontano ricordo: quest'anno, l'obiettivo è quello di portare la macchina al traguardo, incassando punti.

Prosegue l'ottimo rally delle Ford, con Suninen in terza posizione e forte di un buon vantaggio sul compagno di squadra Evans. Nonostante qualche problema di grip, le Fiesta hanno continuato a staccare tempi di riferimento: il ritardo di Suninen dalla prima posizione è di 27"1, mentre Evans paga 55 secondi netti e ha 2"6 su Mikkelsen. Sesta posizione per Kris Meeke, che sta conducendo un rally piuttosto regolare sulla Toyota Yaris. Zona punti anche per Esapekka Lappi, arrivato a pochi secondi da Neuville ieri ma incapace di andare all'attacco oggi avendo una posizione di partenza peggiore.

Tornato in gara con la Rally2, Sébastien Ogier ha distrutto un'altra sospensione nella PS11 colpendo l'ennesima roccia del weekend. L'importante per il francese è proseguire questa giornata, per avere la possibilità di correre per i punti della Power Stage domani. Stesso discorso per Jari-Matti Latvala, autore di tempi non competitivi in questa mattinata. Qualche problema anche per il tester Juho Hänninen, scivolato all'11° posto assoluto alle spalle delle migliori WRC-2.

Nella classe cadetta Pierre-Louis Loubet si è visto restituire il tempo perso ieri nell'ultima prova speciale ma ha perso nuovamente il comando assoluto della categoria. Pur restando il leader tra le WRC-2 private, il francese è stato nuovamente scavalcato da Kalle Rovanperä, in vantaggio ora di 10"8 su Loubet e soprattutto di 20"1 su Ján Kopecký per quanto riguarda le vetture ufficiali. Il vantaggio di Loubet su Takamoto Katsuta per quanto riguarda la classifica dei privati ha oltrepassato il minuto, mentre il giapponese ha 31"2 su Kajetan Kajetanowicz, che ha ereditato il terzo posto da Simone Tempestini nella PS12.

Per quanto riguarda il mondiale junior Dennis Rådström ha mantenuto il comando ma ora deve fare i conti con Jan Solans, autore di un giro mattutino eccezionale e ora attardato di soli otto decimi dallo svedese. Terza piazza per l'altro scandinavo in gara, Tom Kristensson, davanti a Raul Badiu e Martinš Sesks. Nona posizione per Enrico Oldrati.

Il giro pomeridiano prenderà il via solo nel tardo pomeriggio, alle ore 16:08.

Classifica:

WRC | Sardegna: Tänak supera Sordo ed è il nuovo leader 1

Immagine copertina: Red Bull


Condividi