WRC Sardegna: super partenza per le Hyundai, Mikkelsen e Neuville al comando

Tänak terzo davanti a Suninen e Ogier, nonostante le difficoltà delle Toyota
WRC | Sardegna: super partenza per le Hyundai, Mikkelsen e Neuville al comando
di 08 giugno 2018, 13:45

Sotto una pioggia intermittente, il Rally di Sardegna è partito a tutti gli effetti stamattina dopo la consueta prova spettacolo di Ittiri svoltasi ieri sera. Dopo le prime cinque prove speciali, la classifica generale registra una doppietta Hyundai con Andreas Mikkelsen a dettare il passo davanti a Thierry Neuville. Il norvegese si è decisamente trovato a suo agio sul terreno fangoso, dominando le prime due frazioni della mattinata e mettendo un gap di 14 secondi tra sé e il compagno di squadra.

Il meteo ha dato un piccolo aiuto al leader del campionato, il quale ha potuto interpretare a proprio piacimento il difficile fondo che si è presentato ai piloti stamattina. Nella PS5 Neuville ha dato una decisa stoccata, vincendo la frazione con margine e scavalcando Ott Tänak per la seconda piazza assoluta. Appena 2"4 separano l'estone della Toyota da Neuville, al termine di un inizio di tappa che lo ha visto assoluto protagonista oltre le difficoltà della Yaris.

Vettura che da sempre non ama i terreni bagnati, terra o asfalto che sia, la Toyota ha reso puntualmente molto difficile la vita ai suoi piloti nelle prime battute di questo Sardegna. Se Tänak è riuscito a salvare in parte il risultato, Jari-Matti Latvala non è andato oltre un sesto posto al termine della mattinata mentre Esapekka Lappi si trova solo decimo dopo avere patito una foratura nella PS2.

Dopo il successo nella superspeciale di ieri, Sébastien Ogier non è riuscito a seguire il passo delle Hyundai e di Tänak. Ill cinque volte iridato ha faticato a trovare il ritmo nei primi chilometri di questo weekend, ritrovandosi alle spalle anche di Teemu Suninen seppur di un solo decimo di secondo. Il giovane talento finlandese, pur lamentando grandi difficoltà ad interpretare le tortuose curve della PS2 e della PS3, è riuscito a staccare ottimi riferimenti ponendosi subito ai piedi del podio momentaneo. In casa Ford è già uscito di scena Elfyn Evans, che ha distrutto una sospensione nella PS2 e ora è attardato di oltre 13 minuti e mezzo in classifica.

Un'errata scelta di gomme ha relegato Mads Østberg e Hayden Paddon in settima e ottava posizione. Le due gomme dure utilizzate sul terreno scivoloso hanno reso difficilmente governabili la Citroën C3 del norvegese e la Hyundai i20 del neozelandese e sono costate loro diversi secondi. Nona posizione per Craig Breen, a conferma di una Citroën non particolarmente a suo agio sull'insidiosa terra sarda.

Situazione combattuta anche in WRC-2, con la Škoda di Ole Christian Veiby a menare le danze con un vantaggio di soli 4"5 sulla Citroën di Stéphane Léfèbvre. Tre vetture diverse attualmente sul podio, poiché in terza posizione si è insediato Pierre-Louis Loubet al volante della Hyundai del team BRC davanti a Kopecký sulla seconda Fabia ufficiale. Ottima la quinta piazza di Fabio Andolfi, mentre Simone Tempestini è nono con la seconda Citroën ufficiale. Una mattinata molto sfortunata è costata quasi quattro minuti a Kajetan Kajetanowicz, solo 11° ma in ripresa nell'ultima prova speciale in cui ha firmato il terzo tempo.

Tra le WRC-3 è Jean-Baptiste Franceschi a dettare il passo, con 35"3 di vantaggio su Taisko Lario e oltre due minuti sull'italiano Enrico Brazzoli.

Alle 15:01 prenderà il via la ripetizione delle quattro prove speciali della mattinata.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.