WRC Rally di Catalunya 2018 - Anteprima

Nuova sfida per il titolo tra Neuville, Ogier e Tänak, divisi da 21 punti, ma c'è anche Loeb
WRC | Rally di Catalunya 2018 - Anteprima
di 24 ottobre 2018, 18:29

Il penultimo atto del WRC 2018 si svolgerà sul fondo misto della Catalunya. Il 54° rally della Costa Daurada si snoderà nuovamente tra percorsi ghiaiati e asfaltati, condizioni in cui ad emergere non possono che essere i piloti e le vetture più completi. Dopo un RAC ricco di capovolgimenti di fronte e colpi di scena, la lotta per il mondiale è ancora a tre con appena 21 lunghezze tra Thierry Neuville, sempre leader, e Ott Tänak, che in Galles ha perso un'occasione enorme.

Il radiatore bucato nel pomeriggio di sabato ha condannato l'estone al ritiro in un rally che lo avrebbe comodamente portato alla quarta vittoria consecutiva. Con l'uscita di strada che aveva compromesso il rally di Neuville poche ore prima, la leadership del campionato stava andando meritatamente verso il pilota Toyota, che invece prenderà il via del Rally di Catalunya con 21 punti da recuperare e l'obbligo di vincere, cosa a cui comunqute avrà fatto l'abitudine negli ultimi mesi. Dopo venti anni il RAC è tornato a fare molto male alla Casa giapponese, ma a differenza del 1998 non tutto è ancora perduto, anche perché la Yaris ha acquisito una competitività eccezionale, al momento forse ineguagliabile: nelle ultime quattro gare infatti le Toyota hanno sempre occupato due dei tre gradini del podio, peraltro con prestazioni molto convincenti. Anche Jari-Matti Latvala ed Esapekka Lappi pertanto svolgeranno un ruolo molto importante per il loro "capitano" in questo weekend, oltre a proseguire la loro lotta per il quarto posto mondiale.

Lo storico rally del Grande Slam ha completamente rovesciato la stagione di Sébastien Ogier, riuscito finalmente ad approfittare appieno dei problemi degli avversari con la 44esima vittoria della sua carriera. Dopo tre gare senza podio e sei senza vittoria, il cinque volte iridato si è riportato a -7 da Neuville e ha riaperto un campionato che al termine del Rally di Turchia pareva concluso. Il sesto mondiale sarebbe la migliore conclusione del biennio con Ford e con il team M-Sport, prima di "tornare a casa" in Citroën, ma il suo recupero deve passare per questo rally che ha già vinto per tre volte e che con tutta probabilità è stato decisivo nella scorsa stagione.

Anche in Catalunya, il ruolo di Thierry Neuville sarà quello dell'inseguito, posizione che nelle gare precedenti non lo ha messo molto a suo agio. La prima tappa su ghiaia non andrà sicuramente a favore del belga, ma se dovesse perdere molte posizioni potrebbe avere l'occasione di rifarsi su asfalto, sabato e domenica. Hyundai, tuttavia, dovrà dimostrare di avere risolto i problemi della i30 sul catramato, superficie che quest'anno ha messo in difficoltà più volte i suoi piloti a causa della scarsa maneggevolezza della vettura. Al fianco di Neuville tornerà in gara Daniel Sordo, che con il rally di casa chiuderà la sua stagione 2018, corsa a metà con Hayden Paddon ma con risultati tutto sommato positivi. Andreas Mikkelsen invece tornerà a correre proprio laddove l'anno scorso debuttò con la Casa sudcoreana, disputando un'ottima prima tappa salvo poi scivolare in classifica nelle successive due. 

Altro ago della bilancia di questo weekend sarà ovviamente Sébastien Loeb, in quello che potrebbe essere l'ultimo rally mondiale della sua carriera. Il pilota alsaziano tornerà al volante della Citroën dopo le sfortunate presenze di Messico e Corsica in cerca della famigerata vittoria numero 79, che sarebbe anche la nona in Catalunya dopo le otto consecutive ottenute tra il 2005 e il 2012. I programmi del 2019 dell'Extraterrestre non riguarderanno il WRX e i raid, dopo i ritiri ufficiali di Peugeot, e nemmeno il WRC allorché il Double Chevron punterà su Ogier ed Esapekka Lappi, pertanto il futuro di Loeb resta un'incognita. Nel frattempo, la sua presenza in Catalunya potrebbe rivelarsi anche deleteria per i tre pretendenti al titolo, che potenzialmente rischieranno di vedersi sottratti punti importantissimi. Sulle altre due C3 saliranno Craig Breen, sempre più indirizzato verso la Ford in ottica 2019, e Khalid Al-Qassimi.

Nella lotta per il terzo sedile Ford del 2019 sembrerebbe essersi inserito anche Hayden Paddon, che non sarà al via in Catalunya ma cercherà di dare l'ultimo scossone al suo 2018 in quello che può essere considerato come il rally di casa, quello d'Australia. Malcolm Wilson ha invece deciso di dare un'altra opportunità ad Elfyn Evans e Teemu Suninen, che si giocheranno proprio con Paddon un paio di posti nella top ten finale del campionato. Ad ogni modo, la scarsa competitività mostrata dalla Fiesta nelle ultime gare non è un buon viatico per le stagioni future, con un impegno di Ford che si è rivelato essere molto meno importante del previsto. Al volante di una quarta Ford, in Catalunya tornerà a correre nel WRC anche Ken Block, a distanza di quattro anni esatti dall'ultima corsa mondiale.

Molto attesa anche la WRC-2 in questo fine settimana, con Ján Kopecký che grazie ad un quarto posto chiuderebbe la pratica iridata con un rally d'anticipo. Il team Škoda ufficiale, in realtà, non figura nella entry list provvisoria del Rally d'Australia, pertanto Kopecký potrebbe essere già considerato campione vista l'assenza di Pontus Tidemand, ma il ceco potrebbe scongiurare anche un possibile cambio di programma portando a casa dalla Catalunya i 12 punti necessari. I fari sono puntati anche sul debutto delle Volkswagen Polo R5, che dopo tanti mesi di test scenderanno finalmente sul campo di gara: i piloti saranno Éric Camilli, proveniente dalla Ford, e soprattutto Petter Solberg, di ritorno nel WRC a sei anni dal Catalunya 2012 corso con la Fiesta RS ufficiale. Le Polo saranno sicure protagoniste nel mondiale 2019, che vedrà la separazione tra team ufficiali e privati, e questo rally servirà come primo banco di prova per valutare le prestazioni della vettura di Wolfsburg contro i riferimenti mondiali della categoria R5.

Škoda in questo rally affiancherà Kalle Rovanperä, autentico dominatore in Galles, a Kopecký, mentre Ole Christian Veiby salirà per la prima volta sulla Citroën ufficiale al fianco di Stéphane Léfèbvre. Presente anche Hyundai con Jari Huttunen, mentre Ford si affiderà principalmente a Katsuta Takamoto, Kajetan Kajetanowicz e Nil Solans, che gareggerà in casa. Un altro nome da tenere d'occhio è quello di Henning Solberg, di nuovo in gara dopo l'ottimo Rally di Turchia, mentre per quanto riguarda i colori italiani ci saranno Fabio Andolfi, Simone Tempestini, BRC Racing con Pierre-Louis Loubet e la Motorsport Italia con Benito Guerra.

Quattro saranno invece le vetture di categoria WRC-3, con Taisko Lario che avrà la possibilità di prendersi la leadership della classifica. Gli avversari del finnico saranno i soliti Enrico Brazzoli e Louise Cook, oltre al belga Amaury Molle alla guida di una terza Peugeot 208 R2.

Il percorso presenta pochissime novità rispetto all'anno scorso, con il ritorno della superspeciale d'apertura a Barcellona dopo due anni e la rimozione della speciale domenicale di L'Albiol. La frazione d'apertura, così come la PS13 e la Power Stage finale, saranno come sempre trasmesse da DAZN.

54. RallyRACC Catalunya - Costa Daurada
Round 12/13
25-28 ottobre 2018

INFO PERCORSO

Distanza totale: 331,58 km
Numero prove speciali: 18
Prova speciale più lunga: La Fatarella - Vilalba, 38,85 km
Prova speciale più breve: Salou, 2,24 km

RECORD

Vittorie pilota: 8 - Sébastien Loeb 
Vittorie costruttore: 10 - Citroën
Podi pilota: 9 - Sébastien Loeb
Podi costruttore: 22 - Citroën
Presenze: 18 - Carlos Sainz
Vittorie prove speciali: 60 - Sébastien Loeb

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Giovedì 25 ottobre
8:00 Shakedown
18:08 PS1 Barcellona - DAZN

Venerdì 26 ottobre
9:33 PS2 Candesa 1
10:06 PS3 Pesells 1
11:20 PS4 La Fatarella - Vilalba 1
15:23 PS5 Candesa 2
15:56 PS6 Pesells 2
17:10 PS7 La Fatarella - Vilalba 2

Sabato 27 ottobre
8:33 PS8 Savallà 1
9:19 PS9 Querol 1
10:08 PS10 El Montmell 1
13:35 PS11 Savallà 2
14:19 PS12 Querol 2
15:08 PS13 El Montmell 2 - DAZN
17:00 PS14 Salou 

Domenica 28 ottobre
7:35 PS15 Riudecanyes 1
8:38 PS16 Santa Marina 1
10:50 PS17 Riudecanyes 2
12:18 PS18 Santa Marina 2 (Power Stage) - DAZN

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.