WRC Portogallo: Neuville leader a fine tappa, Tidemand completa la rimonta in WRC-2

40" di vantaggio su Evans per il belga. Lo svedese approfitta della foratura di Léfèbvre per portarsi in testa
WRC | Portogallo: Neuville leader a fine tappa, Tidemand completa la rimonta in WRC-2
di 19 maggio 2018, 20:36

La seconda tappa del Rally del Portogallo si è conclusa con un assoluto nulla di fatto per quanto riguarda la classifica generale. Thierry Neuville ha aumentato a quasi 40 secondi il suo vantaggio su Elfyn Evans grazie soprattutto ad un altro eccellente passaggio nella prova speciale di Amarante, la PS15, in cui è stato battuto dal solo Sébastien Ogier ma ha messo un'altra dozzina scarsa di secondi tra sé e il gallese della Ford.

Evans ha dato fondo a tutte le sue energie per reggere il passo della Hyundai #5, vincendo anche la PS13, ma col passare delle prove speciali ha dovuto cedere sotto i colpi incessanti del belga. Per il figlio d'arte, comunque, questo secondo posto metterebbe la parola fine ad un inizio di campionato alquanto difficile che lo ha visto raccogliere appena 26 punti in cinque rally. Piazza d'onore su cui Evans ha messo almeno una mano dopo l'errore costato una decina di secondi a Daniel Sordo nella PS15: il distacco dello spagnolo dal gallese ammonta ora a 17"4.

Si sono quindi riavvicinati alla zona podio i finlandesi Suninen e Lappi, con il pilota Ford lontano 4"7 dalla Hyundai #16 e quello della Toyota a poco meno di 16". I due nordici hanno dato vita ad un bel duello fatto di botte e risposte, con l'ultimo arrivato sotto la tenda di Malcolm Wilson capace di resistere all'unica Yaris superstite nelle prime posizioni.

Nonostante un testacoda causato dalla pioggia caduta nel pomeriggio, Mads Østberg ha conservato con facilità la sesta posizione davanti all'altra Citroën di Craig Breen. Tra i piloti in gara con la Rally2, come detto, Sébastien Ogier è riuscito ad aggiudicarsi una prova speciale lanciando a sua volta la sfida per i cinque punti della Power Stage, mentre Andreas Mikkelsen ha continuato a litigare con una Hyundai che continua ad accusare qualche problema meccanico. 

Si è invece completata la clamorosa rimonta di Pontus Tidemand in WRC-2. Lo svedese si è portato in testa alla categoria cadetta proprio nell'ultima frazione odierna, approfittando di una foratura accusata da Stéphane Léfèbvre: il francese è scivolato nuovamente in terza posizione, alle spalle di Łukasz Pieniązek che dista quasi 1'20" dal pilota Škoda. Il cedimento di una sospensione nella PS15 ha messo definitivamente fuori gioco Gus Greensmith, mentre Nil Solans e Pedro Heller si sono fermati per problemi meccanici nella stessa frazione. In quarta piazza, a soli 8"1 da Léfèbvre, è quindi risalito Pierre-Louis Loubet sulla Hyundai schierata dal team BRC, mentre Hiroki Arai è quinto davanti alla seconda Škoda ufficiale di Juuso Nordgren.

In WRC-3 è durata ben poco la leadership di Emil Bergkvist, capottatosi già nella PS12 e costretto al ritiro. Dennis Rådström ha nuovamente ereditato la prima posizione e ora ha oltre un minuto di vantaggio su Callum Devine, secondo dopo il ritiro di Ken Torn. Sul gradino più basso del podio si trova David Holder, davanti a Julius Tannert.

Manca solo una tappa, costituita da cinque prove speciali, al termine del Rally del Portogallo. Alle 9:35 italiane di domani verrà dato il semaforo rosso alla PS16.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.