WRC Ogier torna a vincere in Galles ed è a -7 da Neuville

Il francese vince il duello con Latvala, il belga è quinto
WRC | Ogier torna a vincere in Galles ed è a -7 da Neuville
di 07 ottobre 2018, 19:18

Sébastien Ogier ha interrotto un digiuno lungo sei gare tornando alla vittoria nel Rally del Galles e rilanciandosi in ottica campionato. Per il cinque volte iridato è il quinto successo sui terreni fangosi del RAC, il 44° in carriera nel WRC e il sesto nell'era delle vetture WRC Plus. Il francese della Ford ha avuto la meglio nel duello con l'ex compagno di squadra Jari-Matti Latvala che dopo averlo anche superato nella PS20, valida come Power Stage e vinta proprio dal finlandese, ha ceduto definitivamente le armi nelle ultime due frazioni terminando con un distacco di 10"6. Sul gradino più basso del podio ha concluso un'altra Toyota, quella di Esapekka Lappi.

La Power Stage in questa occasione non ha coinciso con l'ultima prova speciale bensì con la quartultima. Latvala ha conquistato i cinque punti nel primo passaggio a Gwydir sottraendone uno ad Ott Tänak, in ritardo di appena otto decimi. La sfida mondiale ha visto Ogier e Thierry Neuville concludere subito alle spalle dell'estone, mentre Lappi non è riuscito ad inserirsi a sua volta tra Tänak e i suoi rivali per il titolo. La leadership di Latvala è durata per una sola speciale dopo la Power Stage, poi Ogier ha piazzato due autoritari scratch nella PS22 e nella PS23 portandosi a casa il successo finale. Latvala, d'altro canto, da una parte non è riuscito a resistere alla controffensiva di Ogier e dall'altra ha preferito non gettare al vento punti preziosi per la classifica costruttori.

Per la terza piazza non c'è stata battaglia alcuna. Craig Breen ha scelto un set di gomme troppo morbide per l'ultima tappa e non è mai riuscito ad impensierire seriamente Lappi, complice anche un testacoda nella PS20 e un madornale errore nella PS21, quando ha male interpretato la linea del traguardo di fine prova rallentando in anticipo rispetto al termine effettivo della speciale. Per l'irlandese e per Citroën è arrivato comunque un risultato incoraggiante e inaspettato, in un rally iniziato in maniera piuttosto difficoltosa.

Thierry Neuville ha recuperato fino alla quinta posizione, facilitato come previsto dai suoi compagni di squadra che gli hanno lasciato campo libero per permettergli di accumulare più punti possibili. Oltre ad Andreas Mikkelsen e Hayden Paddon, sesto e settimo nella classifica finale, il belga è riuscito a sopravanzare anche un Mads Østberg in grande difficoltà nella giornata odierna. Le tre posizioni recuperate oggi, e di conseguenza i sei punti in più, sono oro colato per Neuville, che tuttavia non riesce a scrostarsi di dosso la sua perenne tendenza all'errore. La classifica lo vede ancora in vantaggio, seppur di appena sette lunghezze, ma ora si torna su strade che l'anno scorso gli costarono lo zero decisivo, quelle della Catalunya, e ora l'imperativo è quello di non buttare più punti.

Østberg è scivolato dunque in ottava posizione, dopo un ottimo sabato nel quale ha recuperato terreno grazie alla posizione di partenza favorevole. Mikkelsen e Paddon invece hanno lasciato ancora amaro in bocca nel team Hyundai, dopo un weekend piuttosto incolore nel quale si sono comunque fatti trovare nel posto giusto al momento giusto, quando Neuville ha avuto la necessità di recuperare punti senza prendere rischi. Il gruppo delle WRC Plus si è chiuso con Elfyn Evans, vincitore l'anno scorso e in gara per appena sei prove speciali in questo fine settimana prima di una rottura meccanica che lo ha messo kappaò venerdì pomeriggio. L'unica vettura di vertice a non avere visto il traguardo è dunque quella di Teemu Suninen, fuori per incidente al termine della prima tappa.

La nuova classifica generale vede dunque Neuville e Ogier separati da appena sette punti a favore del belga. I quattro punti racimolati nella Power Stage hanno lievemente attutito la caduta di Tänak, che ieri pomeriggio pareva indirizzato verso la leadership del mondiale e ora si trova a -21 da Neuville. La seconda piazza d'onore consecutiva ha rilanciato Latvala in quinta posizione a sei lunghezze da Lappi, che occupa sempre la quarta. Tra i costruttori, Toyota ha incrementato il suo vantaggio con 317 punti contro i 297 della Hyundai e i 273 della Ford.

Nono posto assoluto e vittoria in WRC-2 per Kalle Rovanperä, che ha preceduto di un minuto e 34 secondi Pontus Tidemand in un duello tutto Škoda. Per il finlandese è arrivata quindi la prova di maturità tanto attesa, con il primo successo cadetto vero e proprio dopo la vittoria solitaria dell'anno scorso in Australia. Il podio è stato completato da una bandiera britannica, quella di Gus Greensmith, davanti alla Hyundai di Jari Huttunen e alla Citroën di Stéphane Léfèbvre. Zona punti anche per Simone Tempestini e Fabio Andolfi, settimo e ottavo rispettivamente. Ján Kopecký resta leader della classifica con 125 punti e ora vede il titolo più vicino, visti i 14 punti di vantaggio rimasti su Tidemand; con 70 punti, Greensmith ha mantenuto la terza piazza.

In WRC-3 è arrivata la netta vittoria di Tom Williams, che al volante della sua Ford ha preceduto di quattro minuti e mezzo Enrico Brazzoli. Taisko Lario ha completato il podio, mentre Louise Cook ha concluso anche questo rally tra mille peripezie con il quarto posto di categoria. Il mondiale di categoria vede ora al comando Lario con 83 punti contro i 79 di Jean-Baptiste Franceschi e i 73 di Brazzoli.

Si segnala infine quanto accaduto prima dell'ultima prova speciale, con la caduta di uno stuntman al traguardo che ha costretto l'elisoccorso ad intervenire, ritardando il via della prova finale. I giudici di gara hanno inoltre deciso, visto l'orario dilatatosi di oltre un'ora, di far correre solo i primi 15 della start list odierna, neutralizzando gli altri sul tempo del 15° classificato.

Tra tre settimane andrà in scena il penultimo appuntamento di questo avvincente mondiale rally 2018. Tra ghiaia e asfalto, si svolgerà la 54esima edizione del Rally di Catalunya.

Power Stage:

Classifica finale:

Classifica di campionato:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.