WRC Montecarlo: Ogier vola sul ghiaccio, Neuville nei guai

Il belga esce subito di strada e perde quattro minuti di 26 gennaio 2018, 00:16 Condividi
WRC | Montecarlo: Ogier vola sul ghiaccio, Neuville nei guai

Il WRC 2018 ha preso ufficialmente il via nel freddo giovedì sera di Montecarlo, su un terreno ghiacciato e altamente insidioso che ha messo alla prova sin dalle primissime battute le abilità dei piloti in gara. Tanti errori, più o meno gravi, commessi dai principali protagonisti del mondiale nelle due frazioni percorse, e a mettere da subito le cose in chiaro è stato Sébastien Ogier. Il campione del mondo in carica è rimasto vittima di un testacoda nei primi chilometri della PS1, ma da quel momento è stato inavvicinabile per tutti e i 17"3 già accumulati su Andreas Mikkelsen lo dimostrano.

Chi invece ha già commesso un errore pesante è Thierry Neuville, finito fuori strada dopo quasi 13 chilometri nella PS1 e subito attardato di quattro minuti. La superficie ghiacciata e la neve a bordo strada non hanno perdonato il belga della Hyundai, che già domani mattina dovrà dare il via alla sua risalita della classifica. Senza errori, Andreas Mikkelsen ha invece portato la sua i20 in piazza d'onore, pagando quasi otto secondi nella PS1 e circa nove e mezzo nella PS2, mentre Daniel Sordo si è preso la terza posizione sul traguardo di Bréziers strappandolo ad Esapekka Lappi di 11"8.

Per il giovane finlandese della Toyota vale un discorso analogo a quello di Mikkelsen, non avendo commesso alcuno sbaglio al contrario dei suoi compagni di squadra che pure lo seguono di poco. Ott Tänak ha rischiato di battezzare negativamente il suo debutto sulla Yaris, colpendo uno snowbank nella PS1 e perdendo circa 40 secondi in preda al sottosterzo, mentre Jari-Matti Latvala è andato due volte in testacoda sempre nella prova d'apertura. Lappi ha cinque secondi di vantaggio su Tänak e 18 su Latvala.

Settimo Craig Breen con la prima Citroën, nonostante problemi di set-up che non gli hanno consentito di presentarsi puntuale al via della PS2. L'irlandese ha dunque pagato una penalità di dieci secondi ed è finito poi in testacoda nella seconda prova, a causa di una pressione degli pneumatici anteriori non adeguata. Poco peggio è andata a Kris Meeke, che nella PS1 ha già avuto modo di assaggiare un piccolo fosso perdendo un minuto e mezzo. Il nordirlandese ha chiuso queste prime due prove speciali nono, alle spalle della Ford #3 guidata da Bryan Bouffier, mentre restando sotto la tenda di Malcolm Wilson bisogna segnalare la foratura che ha rallentato Elfyn Evans nel corso della prima speciale: 3'50" persi dal gallese.

Decimo e capoclassifica delle WRC-2 è Éric Camilli, al volante di una Ford Fiesta R5. Il francese ha già staccato di 19 secondi Ján Kopecký e la Škoda, mentre in terza posizione c'è Teemu Suninen su un'altra Ford. Tra il ceco ed il finlandese si sono posizionati due piloti fuori classifica iridata, Stéphane Sarrazin sulla Hyundai i20 R5 e Ole Christian Veiby sulla seconda Fabia ufficiale. Buona prova per Andrea Nucita, 23° assoluto al volante della Fiat 124 Abarth RGT, mentre Jean-Baptiste Franceschi è il primo leader stagionale per quanto riguarda la classe WRC-3 alla guida di una Ford Fiesta R2T.

Domattina, alle ore 8:51, prenderà il via la prima prova speciale del venerdì. Per domani ne sono previste sei, con quasi 145 chilometri da percorrere.

Classifica:

Immagine copertina: twitter.com/MSportLtd

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.