WRC | Montecarlo: Neuville sceglie le gomme giuste e passa al comando

WRC
Montecarlo: Neuville sceglie le gomme giuste e passa al comando

Un'altra prova cancellata per motivi di sicurezza. Tänak scivola terzo di 25 Gennaio 2019, 13:30

Anno nuovo, vecchie polemiche per il WRC. La prima cancellazione non si è fatta attendere e già la terza speciale del Rally di Montecarlo si è trasformata in un ulteriore tratto di trasferimento per i piloti. Motivi essenzialmente di sicurezza, legati alla presenza di spettatori in aree non consentite, ma a quanto pare questa volta non si può puntare il dito solo contro la scarsa educazione di chi ha deciso di assistere alla corsa, poiché si è parlato anche di una scarsissima segnalazione riguardante le postazioni interdette al pubblico.

Un cambio di programma che ha avuto influenza anche sull'andamento della corsa, poiché la cancellazione della PS3 ha complicato decisamente la vita a chi ha deciso di puntare sulle due frazioni più ghiacciate della mattinata. Buon per Thierry Neuville, unico ad azzardare una scelta di gomme mista tra le gomme da asciutto e quelle chiodate e autore di un gran tempo nella PS4, che gli ha consegnato la leadership della classifica. Il belga ha poi resistito ottimamente al ritorno di Sébastien Ogier nella PS5, nonostante le sole tre chiodate in uso.

Vincitore nella PS5, Ogier ha limitato i danni nei confronti della Hyundai. Il distacco al termine del primo giro mattutino è di 3"4 e la sfida tra il francese e il belga è solo all'inizio. Meno bene è andata ad Ott Tänak, con la Toyota Yaris che ha accusato problemi di gomme sull'asciutto: l'estone ha fortemente rovinato le sue chiodate nella PS4 mentre Jari-Matti Latvala, che ha utilizzato anche le slick, ha accusato problemi di forte surriscaldamento. Il ritardo di Tänak ammonta a 16"9, mentre Latvala è risalito al sesto posto nella PS5 dopo essere precipitato fino al nono.

Nella PS4 Neuville è riuscito a fare la differenza, ma lo scratch è andato ad un Sébastien Loeb svegliatosi decisamente con il piede giusto. Il nove volte iridato ha optato addirittura per quattro slick, forandone pure una al termine della suddetta frazione, perdendo fisiologicamente qualche secondo in più nella PS5 quando ha potuto usare solo due chiodate sul ghiaccio. La grande performance della prima frazione gli ha comunque permesso di conquistare il quarto posto, seppure a 50"6 dal compagno di squadra al comando. Alle spalle di Loeb, ecco la terza i20 guidata da Andreas Mikkelsen, a sua volta tornato sulla retta via dopo le due deludenti prove di ieri sera.

Mikkelsen apre un trenino di cinque piloti chiusi in una decina di secondi. Il già citato Latvala si colloca subito dietro al norvegese seguito da Esapekka Lappi, Elfyn Evans e Kris Meeke. Il nordirlandese ha pagato particolarmente la sua posizione di partenza, ritrovandosi soprattutto nella PS4 una strada molto sporca e ancora più scivolosa del dovuto. Prova molto prudente anche per Pontus Tidemand, ancora decimo ma già oltre i tre minuti di ritardo sulla seconda Ford in classifica.

A comandare la fila delle WRC-2 è sempre Yoann Bonato, sulla Citroën C3 R5, con 36"6 di vantaggio sulla Ford ufficiale di Gus Greensmith. Ottima anche la performance del 23enne francese Adrien Fourmaux, al volante di un'altra Fiesta R5, terzo davanti alla Hyundai di Stéphane Sarrazin che tuttavia non è iscritta al mondiale di categoria. Una nuova foratura ha rallentato la corsa di Ole Christian Veiby sulla Volkswagen Polo, ora quarto tra le WRC-2 non ufficiali. Il migliore italiano nella generale è Matteo Gamba, 21°, dopo che Andrea Nucita è stato costretto a partire con la formula Rally2 per non essere arrivato al parco assistenza dopo la PS2 di ieri sera.

Sperando in uno svolgimento regolare della PS6, il giro pomeridiano partirà alle 14:23.

Classifica:

WRC | Montecarlo: Neuville sceglie le gomme giuste e passa al comando 1

Condividi