WRC Messico: Sordo detta il passo, Loeb terzo

Favoriti i piloti partiti nelle retrovie. Ogier quinto, problemi per Neuville di 09 marzo 2018, 22:10 Condividi
WRC | Messico: Sordo detta il passo, Loeb terzo

Le prime cinque prove speciali del Rally del Messico non hanno riservato particolari sorprese rispetto alle previsioni della vigilia: i piloti cosiddetti "battistrada" hanno dovuto fare i conti con un terreno piuttosto scivoloso e insidioso, mentre quelli partiti nelle retrovie hanno potuto beneficiare di un fondo "pulito" dalla ghiaia e dunque più veloce. L'insieme di questi fattori ha dato ragione a Daniel Sordo e alla Hyundai, leader al termine del primo giro del venerdì: il rientrante spagnolo si è aggiudicato PS3 e PS4, mettendo un buon margine tra sé e i principali inseguitori.

Alle spalle dell'iberico alla guida della i20 #6 ci sono le Citroën, partite rispettivamente dalla settima e dall'undicesima posizione mentre Sordo occupa quest'oggi la decima. Sicuramente positiva la prova di Kris Meeke, vincitore della PS2 e distante 16"6 dal capoclassifica ma soprattutto impassibile di fronte alla minaccia rappresentata da Sébastien Loeb. Il nove volte iridato è ritornato in pompa magna nel WRC e da subito ha sfoggiato un ottimo ritmo gara, pagando appena 1"3 al compagno di squadra dopo le prime cinque prove: il campione alsaziano è andato vicinissimo a vincere la PS4, che nel caso sarebbe stata la sua prima frazione mondiale vinta dopo tre anni di stop, ma l'ex scudiero Sordo glielo ha impedito per poco meno di un paio di secondi.

Poco lontano dalle C3, ecco Ott Tänak in quarta posizione. L'estone è stato l'unico a non pagare eccessivi problemi di surriscaldamento del motore della Toyota Yaris riuscendo tutto sommato a limitare i danni, visti i 21"4 di ritardo accusati da Sordo in questa mattinata. Una sorta di "history repeating" dell'anno scorso, quando a causa del grande caldo della prima tappa i motori di Latvala e Hänninen si settarono a più riprese in modalità protezione, per le altre due vetture giapponesi: onde evitare il ripetersi di questo inconveniente, nonché conseguenze ben peggiori, Latvala e Lappi hanno dovuto viaggiare ad andatura blanda perdendo diversi secondi: 53"8 di ritardo per il primo, 1'22"6 per il secondo.

Quinto posto soddisfacente per Sébastien Ogier, secondo nella startlist ma ugualmente efficace sul suolo messicano. Il campione del mondo in carica ha impressionato in particolare nella PS2, quando si è classificato quarto a poca distanza dai tre soliti protagonisti, ma anche nel resto del giro mattutino si è ben difeso su un terreno molto accidentato. Anche in ottica campionato, per il momento, la sorte ha baciato il pilota di Gap poiché Thierry Neuville, autore comunque di un rally poco competitivo finora, ha accusato un problema al motore nella superspeciale di León: il belga, vincitore della prima superspeciale ieri sera, è attualmente nono a poco più di un minuto da Sordo, ma il suo venerdì potrebbe anche essersi già concluso.

In casa Hyundai si è reso protagonista di un giro mattutino pulito anche Andreas Mikkelsen, sesto in classifica e distante appena 1"3 da Ogier, mentre si sorride meno sotto la tenda della M-Sport per l'ottavo posto di Suninen e il 12° di Evans, molto competitivo fino ad una rovinosa uscita di strada nella PS4 costatagli 2'30".

In WRC-2 partenza a dir poco sprint per Pontus Tidemand e la Škoda Fabia R5 ufficiale. Lo svedese ha già immagazzinato quasi 2'16" di vantaggio su Gus Greensmith, al volante di una Ford Fiesta, mentre i suoi principali avversari della vigilia hanno vissuto una mattinata molto difficile: nel corso della PS2, Kalle Rovanperä ha colpito una roccia atterrando da un salto ed è stato costretto allo stop, Jari Huttunen invece è incappato in una foratura e in un testacoda nel giro di pochi chilometri all'interno della PS4. Il pilota della Hyundai occupa comunque il terzo posto di categoria, con 8"7 di ritardo da Greensmith e 52" di vantaggio sul cileno Pedro Heller.

Alle ore 23:00 italiane prenderà il via il giro pomeridiano, con un ulteriore passaggio sulle prime tre prove speciali della mattina e un doppio giro dell'autodromo di León.

Classifica:

Immagine copertina: twitter.com/HMSGOfficial

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.