WRC Messico: Ogier fora ma resta al comando, problemi per Meeke

La neutralizzazione della PS10 salva (in parte) il francese della Citroën
WRC | Messico: Ogier fora ma resta al comando, problemi per Meeke
di 09 Marzo 2019, 19:16

Colpi di scena a ripetizione nel Rally del Messico. La mattinata del sabato ha dato un'ulteriore scossa a una classifica generale che vede Sébastien Ogier sempre al comando ma non senza qualche incidente di percorso. La PS10 non ha fatto mancare nemmeno le polemiche, a causa di una neutralizzazione (arrivata tardivamente) per l'incidente di Esapekka Lappi che ha in parte salvato il pilota francese, afflitto da una foratura lungo il percorso. Con il ricalcolo dei tempi, Ogier ha perso la leadership a favore di Kris Meeke, ma questa situazione è durata per poche decine di minuti.

Già nella PS11, infatti, la Toyota Yaris #5 è stata a sua volta afflitta da una foratura alla posteriore destra, che di riflesso ha danneggiato la sospensione. In due prove speciali, quindi, Meeke si è ritrovato da primo a quinto con un ritardo di oltre tre minuti e 20 secondi. Ogier ne ha approfittato per riprendersi subito il comando, battuto solo da Jari-Matti Latvala nella PS11 e vincitore della PS12 con lo stesso tempo del finlandese. Lo stesso Meeke ha definito "sporco" l'atteggiamento del team Citroën, riferendosi probabilmente al calcolo dei tempi della PS10 con Ogier accreditato di un ritardo di 22"4 (ossia quattro secondi in più rispetto al distacco dell'ultimo intertempo, posto 2,6 chilometri prima del traguardo).

Al secondo posto è risalito Elfyn Evans, che si è difeso bene soprattutto nella PS10 e nella PS12. Il distacco del gallese dall'ex compagno di squadra ammonta ora a 19"2 e allo stesso può contare su un vantaggio piuttosto rassicurante nei confronti di Ott Tänak. L'estone, da una posizione di partenza migliore rispetto a ieri, ha mostrato un passo più interessante ma sicuramente "penalizzato" dallo stato d'animo del team Toyota, di nuovo terrorizzato dalla scarsa affidabilità della Yaris dopo i problemi patiti da Latvala e Meeke.

Procede senza grossi problemi il rally di Thierry Neuville, risalito al quarto posto. Il belga è parso alquanto giù di morale, per una Hyundai che continua a non essere troppo a suo agio (almeno nelle sue mani) sulla ghiaia messicana, ma il resto del plotone gli sta dando una mano a recuperare qualche punto importante per strada. Oltre a Meeke, ora quinto a due minuti da Neuville, è uscito di scena Lappi, rimasto bloccato in cima ad un fosso nella PS10 con l'impossibilità di spostare la sua C3. La Direzione Gara ha ritenuto opportuno aspettare qualche passaggio prima di esporre la bandiera rossa, che però è quasi coincisa con la foratura accusata da Ogier: da qui le lamentele di Meeke di cui si legge sopra.

Capovolgimento di fronte tra le WRC-2, con Benito Guerra passato a comandare davanti a Marco Bulacia. Il messicano ha scavalcato il boliviano nella PS11 e ora lo precede di 12"5, mentre il terzo gradino del podio cadetto è sempre occupato da Alberto Heller. Ricardo Triviño è nono assoluto, davanti a Latvala che dopo essere ripartito con la Rally2 è già riuscito a riconquistare un piazzamento a punti.

Alle 21:31 italiane inizierà il giro pomeridiano, con la ripetizione delle prove mattutine seguita da tre superspeciali.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.