WRC Germania: Tänak mantiene il vantaggio, Latvala supera Neuville

Grosse difficoltà per il belga in mattinata. Evans out nella PS11
WRC | Germania: Tänak mantiene il vantaggio, Latvala supera Neuville
di 18 agosto 2018, 13:19

Le quattro frazioni mattutine della seconda tappa del Rally di Germania non hanno modificato la leadership della classifica, sempre appannaggio di un Ott Tänak in controllo della situazione. La sfida con Sébastien Ogier si è rinnovata anche in questo primo scorcio di sabato e tutto sommato ha visto i due ex compagni di squadra equivalersi: il vantaggio dell'estone è salito di appena 1"8, arrivando a 14"1 a metà del percorso.

Se Ogier continua ad inseguire da vicino la Toyota #8, Thierry Neuville invece ha completamente perso la bussola. Il belga ha lottato per tutta la mattinata con una Hyundai inguidabile, a causa di un settaggio errato del differenziale, perdendo anche la terza posizione a vantaggio di Jari-Matti Latvala. La seconda punta di casa Toyota ha sopravanzato il leader del mondiale di un solo decimo e c'è da scommettere che nel pomeriggio sarà battaglia aperta per il terzo gradino del podio.

In questa lotta rientrerà a pieno titolo anche Daniel Sordo, che si è aggiudicato il primo passaggio sulla leggendaria Panzerplatte. Alle prese con qualche problema di sottosterzo, lo spagnolo ha poi dovuto lasciare strada a Latvala, dal quale però dista appena 1"9.

Ha perso qualche secondo anche Esapekka Lappi, sesto al termine del giro mattutino con un ritardo di otto secondi esatti dal podio. Considerando i tre piloti Toyota, Lappi è sicuramente quello che ha meno agio sulla superficie asfaltata, ma sta mostrando ottimi progressi nel suo costante processo di crescita. Dalla bagarre che ora vale il terzo posto è uscito Elfyn Evans, finito fuori strada nella PS11 e costretto allo stop con una ruota danneggiata: per il gallese, il rally riprenderà solo domattina con la formula Rally2.

In ottava posizione è quindi risalito Craig Breen, che sta ritrovando il giusto ritmo al volante della Citroën C3 ma ha perso troppo tempo nella terribile giornata di ieri. Alle spalle dell'irlandese si trova uno scialbo Andreas Mikkelsen, ancora in difficoltà nel far rendere al meglio una Hyundai che, tuttavia, in questo momento sembra oggettivamente in crisi sul fondo veloce. Il ritiro di Evans ha fatto buon gioco per Mads Østberg, rientrato in zona punti con la seconda Citroën ufficiale. 

Mattinata importante, invece, per quanto riguarda la WRC-2. Anche quest'anno, la Panzerplatte ha creato grossi grattacapi al team Škoda: se nel 2017 era stato Pontus Tidemand a subire una foratura nella prova speciale più importante perdendo tempo prezioso, oggi è toccato a Ján Kopecký, che ha perso circa un minuto e mezzo per sostituire una gomma bucata. Il nuovo leader della categoria cadetta è dunque Éric Camilli alla guida della Ford Fiesta, che ha beneficiato delle forature occorse sia a Kopecký che a Yoann Bonato. Il francese ha 23 secondi di vantaggio su Kajetan Kajetanowicz, mentre Fabio Andolfi è risalito al terzo posto ad appena tre secondi dal polacco; quarto un Kalle Rovanperä piuttosto in ombra, davanti ad un altrettanto opaco Stéphane Léfèbvre, mentre Kopecký deve ora recuperare dall'ottava posizione. Tutto invariato in WRC-3, con Taisko Lario che ha mantenuto un ampio vantaggio sia su Enrico Brazzoli che su Louise Cook.

La riproposizione delle quattro prove del mattino prenderà il via alle 15:08.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.