WRC Galles: Tänak allunga ancora, Neuville sbaglia e finisce nono

Il belga finisce in un fosso e perde quasi un minuto, Ogier è secondo
WRC | Galles: Tänak allunga ancora, Neuville sbaglia e finisce nono
di 06 ottobre 2018, 14:27

La seconda tappa del Rally del Galles si è aperta col botto, in tutti i sensi. Nella PS11, Thierry Neuville è finito in un fosso perdendo 50 secondi e diverse posizioni importanti nella classifica generale. Un errore dovuto ad un'andatura troppo sostenuta da parte del pilota belga, che stava cercando di recuperare su Ott Tänak nonostante un terreno reso ancora più insidioso dalla pioggia caduta fino alla prima mattinata. Anche se mancano nove prove speciali al termine della 74esima edizione del RAC, la situazione di Neuville si è complicata parecchio anche in ottica mondiale.

Tänak, infatti, non ha dato il minimo segno di cedimento nemmeno nelle cinque frazioni di stamattina e ha incrementato ulteriormente il suo vantaggio sugli inseguitori. Nella lotta per il secondo posto, a capo di un gruppetto di quattro piloti si è portato ora Sébastien Ogier, lontano esattamente 48 secondi dall'ex compagno di squadra. Il campione del mondo ha sfruttato la miglior posizione di partenza, che sul terreno fangoso è diventata la prima piuttosto che l'ultima, per superare e poi tenere a bada le Toyota di Jari-Matti Latvala ed Esapekka Lappi. In 7"4 sono chiusi quattro vetture, con il rimontante Craig Breen a chiudere il gruppetto in quinta posizione. Il giro pomeridiano, una volta arrivato il bel tempo che ha asciugato buona parte del terreno già durante l'ultima prova della mattinata, potrebbe tuttavia scompaginare di nuovo le carte a favore delle due Yaris, che partono alle spalle di Breen e Ogier.

La seconda posizione di partenza ha ridato tono anche al rally di Mads Østberg, vincitore della PS11 e secondo classificato nelle tre frazioni successive. Il norvegese si è riportato in sesta posizione e nel giro mattutino è stato complessivamente il più veloce, seppure di appena tre decimi nei confronti di Tänak. Hayden Paddon non ha invece sfruttato appieno la situazione vantaggiosa ed è stato scavalcato dalla Citroën #10, scivolando in settima posizione con un vantaggio risicato sui suoi compagni di squadra, Andreas Mikkelsen e appunto Neuville. Il leader del mondiale ha perso un'ulteriore posizione a vantaggio di Mikkelsen dopo il suo incidente, sfavorito proprio dall'ottava posizione di partenza contro la prima occupata dal norvegese.

Per quanto riguarda il gruppo delle WRC Plus, ha ripreso il via con la formula Rally2 Elfyn Evans, mentre la terza Ford guidata da Teemu Suninen è rimasta ferma a causa dei danni riportati nell'incidente di ieri, ritenuti non riparabili nel corso di questo weekend.

Vantaggio di un minuto netto per Kalle Rovanperä in WRC-2, nei confronti del compagno di squadra Pontus Tidemand. Sulle cinque frazioni della mattinata, il finnico ha primeggiato sullo svedese per quattro volte ribadendo la sua superiorità su strade che videro già grande protagonista il padre Harri, ai tempi della Peugeot 206. In terza posizione sempre Gus Greensmith, che ha perso a sua volta terreno su Tidemand, mentre Jari Huttunen ha conquistato il quarto posto sulla Hyundai; a chiudere la top 5 è la Citroën di Stéphane Léfèbvre, alle spalle della Škoda di David Bogie che però non lotta per i punti iridati. Posizioni a cavallo della zona punti per Simone Tempestini e Fabio Andolfi, 10° e 11° rispettivamente.

In WRC-3, Tom Williams ha aumentato a quasi cinque minuti il vantaggio su Enrico Brazzoli, mentre Taisko Lario ha conservato la terza posizione davanti a Louise Cook. 

Il giro pomeridiano prenderà il via alle 15:57 italiane, con la ripetizione delle prime quattro frazioni della mattinata.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.