WRC | Due rally su una Toyota Yaris per Takamoto Katsuta

WRC
Due rally su una Toyota Yaris per Takamoto Katsuta

Il giapponese correrà in Germania e in Catalunya. Impegno full-time nel 2020? di 28 Giugno 2019, 10:57

Takamoto Katsuta, young driver Toyota e protetto di Tommi Mäkinen, disputerà due round del WRC al volante di una quarta Toyota Yaris. Dopo Marcus Grönholm in Svezia e Juho Hänninen in Sardegna, toccherà al giovane giapponese nei round di Germania e Catalunya. Un premio che potrebbe essere presagio di un prossimo impegno full-time, poiché si parla di un ingaggio ufficiale di Katsuta per il 2020: voci che si aggiungono a quelle che vorrebbero anche Kalle Rovanperä al volante di una Yaris dalla prossima stagione, andando a compiere un'autentica rivoluzione nel team Toyota che verosimilmente "salverebbe" il solo Ott Tänak.

Katsuta si è fatto notare nelle ultime stagioni come uno dei rallysti più interessanti del panorama mondiale. Per il 26enne nipponico sono già arrivate due vittorie nella categoria WRC-2, l'anno scorso in Svezia e quest'anno in Cile, e in questo momento occupa il quarto posto nel mondiale cadetto riservato ai privati dopo lo sfortunato ritiro della Sardegna. Per Katsuta quello della Germania non sarà il debutto assoluto al volante della Yaris, avendola già guidata nell'Itäralli a marzo e nel Rally Riihimäki a maggio; a novembre, dopo le due apparizioni nel WRC, tornerà alla guida della Toyota nel Rally di Aichi, candidato a diventare Rally del Giappone dal prossimo anno.

"Non vedo l'ora di vedere Katsuta sul podio con la Yaris WRC in futuro", ha detto il presidente di Toyota Motor Corporation, Akio Toyoda. "Dobbiamo convertire l'esperienza accumulata in questi rally in forza per quelli che verranno".

Gli ha fatto eco Mäkinen, che ha scoperto Katsuta e lo ha portato al top nella classe cadetta: "Takamoto ha compiuto grandi passi avanti quest'anno. Nel suo programma in WRC-2 ha mostrato ottimi progressi sia nella guida che nella consistenza. Si è comportato molto bene anche nei suoi primi rally con la Yaris WRC in Finlandia. Per questo, siamo sicuri che sia pronto per il prossimo passo. Abbiamo aspettato a finalizzare il suo programma per il resto della stagione, per vedere come sarebbe progredito, ora possiamo aggiungere questi due eventi con una WRC ed è grandioso. Sappiamo che questi saranno rally molto difficili, Takamoto non ha esperienza in Germania e la Catalunya è tosta in quanto si disputa su superficie mista. Non metteremo alcun obiettivo in quanto a risultati: la priorità sarà quella di continuare a imparare e di sviluppare la guida".

Immagine copertina: Red Bull

Condividi