WRC Corsica: Tänak guadagna la seconda posizione, Meeke out

Ogier leader indisturbato, Neuville cede il passo all'estone di 07 aprile 2018, 21:01
WRC | Corsica: Tänak guadagna la seconda posizione, Meeke out

Il giro pomeridiano del sabato in Corsica, come preannunciato, ha visto puntata l'attenzione soprattutto sulla lotta per il secondo posto, considerato il vantaggio apparentemente incolmabile accumulato da Sébastien Ogier nelle prime sette prove speciali di questo rally. La difesa ad oltranza di Thierry Neuville è durata fino al traguardo conclusivo di giornata, con Ott Tänak che ha staccato il miglior tempo nella PS10 scavalcando il pilota Hyundai di appena un decimo di secondo, a 44"5 da Ogier. Tutto si deciderà, quindi, nelle due frazioni previste per domani.

Dalla lotta per la piazza d'onore si è chiamato fuori, in tutti i sensi, Kris Meeke. Il nordirlandese ha compiuto la tanto inattesa "meekata" uscendo di strada nella PS10 e chiudendo con qualche chilometro d'anticipo la sua seconda tappa. Avendo perso solo l'ultima frazione, Meeke ha pagato i sette minuti canonici previsti per una singola prova speciale saltata da chi corre con la formula Rally2 e pertanto ripartirà dalla nona posizione assoluta nella giornata di domani.

Quarta posizione ereditata da un sempre più ispirato Esapekka Lappi, che ha conquistato la PS8 staccando poi lo stesso tempo vincente di Tänak nella PS10. Il ritardo del giovane talento finnico della Toyota ammonta a 10"3 da Neuville, forse troppi per azzardare un attacco al podio in 71 chilometri o forse no, considerando il passo tenuto dal #9 non appena le strade della Corsica sono andate asciugandosi dopo la pioggia di venerdì mattina.

Alle spalle di Sordo ed Evans, quinto e sesto senza particolari preoccupazioni, è uscito di scena anche Jari-Matti Latvala. Fatale per lui la PS8, nella quale è uscito di strada mettendo la parola fine ad un rally comunque molto sofferto, tra problemi di aderenza e settaggio della sua Yaris. La settima posizione è passata dunque ad Andreas Mikkelsen, mentre Bryan Bouffier è stato costretto a sua volta allo stop a causa di un guasto al motore della sua Ford Fiesta. Sébastien Loeb infine ha aggiunto un'altra prova speciale, la PS9 precisamente, alla sua infinita collezione di frazioni vinte nel WRC.

Le ultime tre speciali di questo Tour de Corse hanno decisamente scombussolato anche la situazione della WRC-2. Ján Kopecký, leader indisturbato, ha osservato dall'alto le difficoltà di Yoann Bonato, fermatosi due volte lungo la PS8 con il dashboard della sua Citroën C3 R5 totalmente impazzito, e di Pierre-Louis Loubet, stoppatosi a sua volta con la Hyundai i20 R5 nella stessa zona del connazionale del Double Chevron. La piazza d'onore della categoria cadetta è quindi appannaggio di Fabio Andolfi, che ha scavalcato Ole Christian Veiby al termine della PS10 a seguito di un problema al cambio patito dal norvegese, il quale ha percorso gran parte dei 17,39 chilometri della frazione conclusiva di giornata in prima marcia. Il pilota italiano, gestito direttamente dall'ACI in collaborazione con la Motorsport Italia, ha oltre tre minuti di ritardo su Kopecký e 45"6 di vantaggio su Veiby, ma soprattutto occupa la decima posizione assoluta in classifica generale. Bonato è scivolato in quarta piazza.

In WRC-3 Jean-Baptiste Franceschi ha aumentato il suo vantaggio su Terry Folb a 17"9, mentre Callum Devine mantiene 7"3 su Emil Bergkvist e domani si giocherà il gradino più basso del podio con lo svedese. Un problema nella PS10 è costato la leadership tra le RGT ad Andrea Nucita, costretto a cedere il passo a Raphaël Astier e ora in ritardo di quasi 5'30" dal transalpino.

Mancano solo due prove speciali al termine del Tour de Corse #61. Alle 9:23 di domani prenderà il via la prima.

Classifica:

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.