WRC Catalunya: Tänak prova subito la fuga, Neuville sbaglia ed è ottavo

L'estone parte con una marcia in più, Latvala fora e perde terreno
WRC | Catalunya: Tänak prova subito la fuga, Neuville sbaglia ed è ottavo
di 26 ottobre 2018, 13:25

Il Rally di Catalunya è cominciato, tanto per cambiare, nel segno di Ott Tänak, che nelle tre prove speciali ghiaiate della mattina ha imposto subito un ottimo ritmo. Al termine del giro mattutino il vantaggio del pilota Toyota sul primo inseguitore, Elfyn Evans, è di 11"7, poco in termini di tempo ma tanto se si considera la differenza di condizioni stradali in cui stanno correndo i due piloti: Tänak infatti sta correndo dalla terza posizione di partenza contro la decima occupata dal gallese della Ford, un divario che sulla ghiaia catalana si fa molto sentire in termini di grip.

Tänak tuttavia sembra non temere nulla, nessuna condizione sembra essergli troppo sfavorevole e la competitività della Toyota Yaris è ai massimi livelli. Non ne ha approfittato Jari-Matti Latvala, che nel corso della PS4 ha distrutto la ruota posteriore sinistra perdendo quasi 40 secondi e retrocedendo dalla seconda alla decima posizione. Nemmeno Esapekka Lappi è riuscito a sfruttare a dovere la propria vettura, uscendo di strada nella PS2 a causa di un problema ai freni che lo ha condizionato anche successivamente: il più giovane dei tre piloti Toyota è nono, proprio davanti a Latvala.

Posizione di partenza vantaggiosa per Elfyn Evans, che così ha ottenuto tempi molto interessanti per tutta la mattinata; in casa Ford non si è comportato altrettanto bene Teemu Suninen, che ha faticato molto a trovare il giusto grip sulla ghiaia perdendo quasi un minuto e 20 secondi. Ovviamente l'attenzione nel team di Malcolm Wilson è concentrata su Sébastien Ogier, che a sua volta ha commesso un piccolo errore nella PS3 finendo lungo in una piega a sinistra: in generale, il campione del mondo sta gestendo bene la situazione da secondo nella start list e attualmente è quinto a 24"4 da Tänak.

Davanti a Ogier si sono inserite due Hyundai ma tra queste non c'è Thierry Neuville. Al belga spetta ovviamente il ruolo più difficile, quello di apripista, e ha pure perso qualche secondo di troppo nella PS4 dopo un testacoda scivolando in ottava piazza a 37"8 dal leader. Tra le Ford di Evans e Ogier ci sono quindi Daniel Sordo e Andreas Mikkelsen: il pilota di casa ha tenuto un passo costante per tutta la mattinata sfruttando la sua settima posizione di partenza mentre il norvegese, nonostante alti e bassi, è riuscito a restare a galla in quarta piazza. Mikkelsen si è infatti aggiudicato la PS4 dopo avere concluso nelle retrovie le due frazioni precedenti, lamentando a sua volta scarsità di aderenza.

La delusione della mattinata è senz'altro Sébastien Loeb, che pur avendo tutto il favore di un terreno più pulito ha montato gomme troppo dure e si è ritrovato nella stessa situazione di controllo carente già incontrata da altri piloti. Il nove volte iridato è momentaneamente sesto e nel giro pomeridiano avrà sicuramente modo di correggere il tiro per recuperare i 27"5 che lo separano dalla testa della corsa. Alle spalle del campione alsaziano c'è il suo compagno di squadra Craig Breen, distante solo 3"9.

Molto più distante in classifica Ken Block, che sin dalla superspeciale di ieri sera ha ribadito che la sua presenza ha un mero scopo di fare spettacolo. L'americano è già attardato di tre minuti e 22 secondi dal leader.

Il Catalunya delle WRC-2 è iniziato nel segno delle debuttanti Volkswagen, che pur beneficiando di una posizione migliore rispetto alle avversarie hanno mostrato da subito un potenziale enorme. Quello del team di Wolfsburg è infatti un repentino 1-2 con Éric Camilli e Petter Solberg separati da appena 5"9. Le "cugine" Škoda inseguono a breve distanza, con Ján Kopecký terzo a 11"8 e Kalle Rovanperä quinto a 18"7; tra i due piloti ufficiali si è piazzata la Fabia del team Toksport pilotata da Henning Solberg. Buon sesto Pierre-Louis Loubet con la Hyundai del team BRC, davanti a Simone Tempestini con la Citroën. Già fuori dai giochi Stéphane Léfèbvre, fermatosi nella PS3, mentre Jari Huttunen ha perso tre minuti nella PS4 per una foratura. Tra le WRC-3, infine, Taisko Lario ha preso subito il comando delle operazioni e ha un vantaggio di un minuto e dieci su Louise Cook e di un minuto e 22 su Enrico Brazzoli. 

Alle 15:23 prenderà il via il giro pomeridiano, con la ripetizione delle tre frazioni dalla mattina.

Classifica

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.