WRC Argentina: Evans in difficoltà, Neuville e Tänak recuperano

Il gallese perde secondi a causa della perdita del diffusore posteriore di 29 aprile 2017, 21:42 Condividi
WRC | Argentina: Evans in difficoltà, Neuville e Tänak recuperano

Le tre prove speciali pomeridiane, che hanno concluso la seconda giornata del Rally d'Argentina, non hanno mancato di regalare altri colpi di scena. Elfyn Evans ha confermato la sua leadership assoluta ma ora sta vacillando a causa di un incidente nella PS14, che ha causato la perdita del diffusore posteriore e quindi un deciso handicap nelle zone più veloci. 

Il vantaggio del gallese è sceso ad appena 11"5 su Thierry Neuville e a 26"8 su Ott Tänak, vincitori di due prove speciali a testa avendo concluso la PS14 a pari tempo, con l'estone che si è aggiudicato la PS13 e il belga che ha risposto nella PS15. Entrambi hanno avuto decisamente ragione di Sébastien Ogier, il quale ha risolto i gravi problemi di handling accusati in mattinata ma non è riuscito ugualmente a tenere il passo.

Dalla lotta per il secondo posto è uscito Mads Østberg, che nella PS14 ha colpito una roccia distruggendo la sospensione posteriore destra. Un vero peccato per il norvegese, che stava conducendo un rally ottimo con una vettura ancora meno sviluppata rispetto alle già "private" Fiesta M-Sport. Avendo perso una sola prova speciale, la 15esima, domani Østberg potrà ripartire con la formula Rally2 dall'11esima posizione assoluta.

Fuori dai giochi per un piazzamento a podio Jari-Matti Latvala, ora quinto ma staccato di quasi un minuto e mezzo da Evans. La Toyota Yaris è decisamente calata alla distanza e il finlandese sta badando, ancora una volta, a raccogliere quanti più punti possibile. Anche Juho Hänninen, d'altra parte, è riuscito a portare la macchina al traguardo della seconda tappa con il settimo posto generale.

Tra le due Toyota c'è ancora Hayden Paddon, che alla lunga sequenza di episodi sfortunati ha aggiunto pure la rottura della barra antirollio anteriore nella PS13. Essendosi presentato in ritardo al via della PS14, il neozelandese della Hyundai si è preso un ulteriore minuto di penalità, cosa che comunque non gli ha impedito di rimanere in sesta posizione visti gli oltre cinque minuti di vantaggio su Hänninen.

Uno stop nel corso della PS15 è costato una posizione a Lorenzo Bertelli, di fatto subito recuperata grazie ai problemi di Østberg. Il bilancio di questo Rally d'Argentina rimane tuttavia più che positivo per il pilota del team FWRT, che non ha accusato ulteriori problemi d'affidabilità e tanto meno è rimasto vittima di incidenti.

Con il giro pomeridiano ha ritrovato la zona punti Daniel Sordo, ora nono assoluto, mentre Kris Meeke si è nuovamente messo la Citroën C3 per cappello nel corso della PS14: per il nordirlandese dovrebbe essere il ritiro definitivo da un rally che ha espresso la parte peggiore del suo stile "all or nothing" dopo le ottime prestazioni di Messico e Corsica.

Con quasi dieci minuti di vantaggio, la terza vittoria stagionale in WRC-2 di Pontus Tidemand e il conseguente 5 su 5 targato Škoda sembrano essere ormai una semplice formalità. La classifica di categoria è ben definita, con Juan Carlos Alonso secondo e in vantaggio di quasi undici minuti su Pedro Heller.

Tre sole prove separano i piloti dal traguardo finale, con partenza alle 14:13 italiane di domani.

Classifica: