WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer

I due ex-Porsche guideranno una line-up stellare di 13 dicembre 2017, 20:08
WEC | Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer

Rebellion Racing ha ufficializzato oggi i suoi programmi per la stagione 2018-2019 del WEC. Vinto il titolo 2017 della LMP2 sul filo di lana, la struttura svizzera tornerà a correre in LMP1 con due vetture rientranti nella categoria dei privati: verosimilmente si rinnoverà il legame con Oreca, già stretta collaboratrice del team nel triennio 2014-2016 con la R-One a motore AER vincitrice per tre volte del titolo privati e capace di salire sul podio assoluto per due volte, precisamente nelle 6h di Silverstone e Spa-Francorchamps del 2016.

Una squadra molto competitiva che si presenterà ai nastri di partenza del mondiale endurance con un sestetto di piloti stellare: ai confermati Bruno Senna e Mathias Beche, già impegnati con Rebellion quest'anno in LMP2, si aggiungeranno i due piloti più giovani e interessanti nel panorama mondiale delle corse di durata, Gustavo Menezes e Thomas Laurent, e soprattutto due piloti provenienti dal defunto programma Porsche LMP1, André Lotterer e Neel Jani.

Per Jani si tratta di un vero e proprio ritorno a casa, poiché è proprio dal team Rebellion che la Casa di Weissach lo prelevò a fine 2013 per metterlo al volante della 919 Hybrid. Con questa squadra, Jani ha partecipato a cinque 24h di Le Mans (compresa l'edizione 2009, quando la scuderia di Alexandre Pesci si chiamava ancora Speedy Racing Team) e a quattro 12h di Sebring, firmando peraltro la pole position nell'ultima edizione della corsa della Florida lo scorso marzo. Lotterer invece è un'autentica bandiera del WEC (iridato nel 2012 e vice-campione nelle tre stagioni successive, con Audi) e ne sarà nuovamente protagonista parallelamente al suo impegno in Formula E con il team Techeetah.

"Il progetto LMP1 è davvero interessante e volevo continuare a gareggiare sia a Le Mans che nel WEC. Sono motivato e non vedo l'ora di lavorare con questa grande squadra", ha detto Lotterer. Al pilota tedesco ha fatto eco proprio Jani: "Sono contento di tornare nella squadra delle mie prime esperienze nelle gare endurance, circa nove anni fa. Rebellion Racing ha avuto un ruolo fondamentale nella mia carriera e mi ha aiutato a diventare un pilota ufficiale Porsche. Con il ritiro di Porsche dalla LMP1, ho espresso da subito il desiderio di tornare a gareggiare per Rebellion".

Il 23enne californiano Menezes viene da due stagioni nel team Signatech Alpine, con il quale ha vinto il titolo LMP2 e la 24h di Le Mans di categoria nel 2016, e nelle competizioni di durata ha trovato finalmente la sua dimensione dopo due stagioni altalenanti nella F3 europea. Direttamente dall'endurance ha avuto invece inizio la carriera del 19enne Thomas Laurent, il quale ha legato da subito la sua crescita al team gestito da Jackie Chan: dalla Asian Le Mans Series con la Ligier LMP3 al titolo mondiale LMP2 sfiorato quest'anno, Laurent ha impiegato ben poche gare per farsi notare dalle squadre più blasonate, sino ad arrivare al rookie test svolto un mese fa al volante della Toyota TS050 Hybrid. "Correre in LMP1 è un sogno che diventa realtà. Credo che il team farà di tutto per essere al vertice, quindi le nostre aspettative sono alte", ha detto il francese.

Non è stata ancora determinata la disposizione dei sei piloti tra le due vetture. La presentazione ufficiale della squadra è fissata per il prossimo marzo, all'interno del Motorshow di Ginevra.

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.