WEC 6h di Spa: Rebellion #1 squalificata, #3 sul podio

Fatale l'eccessiva usura del pattino sottoscocca di 05 maggio 2018, 23:47 Condividi
WEC | 6h di Spa: Rebellion #1 squalificata, #3 sul podio

Le verifiche tecniche che hanno seguito la bandiera a scacchi della 6h di Spa-Francorchamps hanno escluso dalla classifica la Rebellion #1, inizialmente giunta terza in rimonta davanti alla gemella #3. La vettura di Jani/Lotterer/Senna è stata squalificata a causa dell'eccessiva usura del pattino sottoscocca, infrazione analoga a quella che privò Audi della vittoria ottenuta nella 6h di Silverstone di due anni fa. Il particolare presentava uno spessore di 1,2 millimetri inferiore rispetto al minimo consentito dal regolamento tecnico.

Sul gradino più basso del podio è salita quindi l'altra Rebellion, la #3 di Beche/Laurent/Menezes, inizialmente battuta dalla #1 dopo che quest'ultima aveva dovuto scontare una bandiera nero-arancione per sistemare un problema di segnalazione dati tramite il GPS inserito su ogni vettura. Hanno guadagnato una piazza anche la CLM ByKolles, che con il quarto posto ha raggiunto il suo miglior risultato di sempre, e la BR1 #11, mentre l'Oreca del team TDS Racing è stata promossa al decimo posto e quindi in zona punti anche per quanto riguarda la classifica assoluta dei prototipi.

Immagine copertina: twitter.com/RebellionRacing

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.