Vittoria per Andrea Cola a Imola nel TopJet F2000 Italian Trophy

KOLO9TY9
Vittoria per Andrea Cola a Imola nel TopJet F2000 Italian Trophy

Per il pilota romano arrivano altre coppe sul tracciato del Santerno di 27 Giugno 2019, 23:25

Un weekend pieno di soddisfazioni quello di Andrea Cola a Imola. Il pilota romano del team Monolite Racing ha infatti colto un altro successo nel TopJet F2000 Italian Trophy ed un secondo posto assoluto nel campionato Drexler Formel 3 Cup.

Prima di vedere quanto successo ad Imola, un passo indietro all'appuntamento precedente. Nel week-end del 17-19 maggio il Red Bull Ring è stato teatro del terzo appuntamento stagionale per il pilota romano. Sul circuito austriaco Andrea ha portato al debutto il nuovo motore Volkswagen-Spiess. Il cambio di motore a stagione inoltrata rappresenta una scelta coraggiosa e azzardata, una vera e propria scommessa che ha costretto il team ad un lavoro incessante per permettere al pilota romano di non perdere neppure un appuntamento in programma.

In Austria le monoposto in pista sono 38. Durante le qualifiche trovare un giro pulito è praticamente impossibile, ma il pilota capitolino riesce a conquistare un'ottima quarta posizione. Gara 1 è caratterizzata da un crash in curva 2 subito dopo lo spegnimento dei semafori. Cola ne è protagonista incolpevole: viene tamponato e finisce in testacoda. Il gruppo sfila, vengono esposte bandiere gialle e subito dopo entra la Safety Car. Andrea crolla dalla seconda fila all'ultima posizione. La SC resta in pista per 3 giri, poi spegne le luci. La gara riparte quando mancano solo 18 minuti alla bandiera a scacchi. Cola inizia una rimonta pazzesca e chiude al 1° posto per il campionato FIA-CEZ, al 3° per il campionato TopJet F2000 Italian Trophy classe 1 e al 9° assoluto.

Le qualifiche per gara 2 vedono Andrea Cola conquistare la pole position per le vetture F3, la terza posizione assoluta. La pioggia condiziona la seconda gara del week-end del pilota romano, ancora alla ricerca del limite con il nuovo motore. Sotto la bandiera a scacchi è 6° assoluto e 2° per il campionato TopJet F2000 Italian Formula Trophy. 

Dal Red Bull Ring ad Imola c'è più di un mese di pausa; l'attesa è snervante, per questo si decide di tornare in pista per un breve test sul circuito di Adria nella giornata di lunedì 17 giugno. Occorrono chilometri per trovare il giusto feeling con il nuovo motore.

Arriviamo quindi allo scorso weekend. Venerdì 21 sono in programma due turni di prove libere e le qualifiche. Durante il primo turno di libere un inconveniente all'impianto dei freni costringe Cola a rientrare immediatamente ai box e a non disputare la sessione. Al box gli uomini del team Monolite Racing sono chiamati ad un lavoro in tempi record per permettere al pilota romano di non perdere anche la seconda sessione di prove, in programma poche ore dopo. Si lavora senza un attimo di sosta e quando il semaforo è verde Cola può tornare in pista. Durante la seconda sessione si cerca, quindi, di recuperare il tempo perso nella prima, ma la vettura non è ancora in condizioni perfette e Cola chiude 6°.

Nel tardo pomeriggio si ritorna in pista per cercare di conquistare la pole position. Il format prevede che il giro più veloce di ciascun pilota sia valido per lo schieramento di partenza di gara 1, mentre il secondo miglior crono sarà valido per la griglia di gara 2. Il pilota romano partirà in entrambe le gare in seconda posizione al fianco, entrambe le volte, del pilota svizzero Sandro Zeller del team Jo Zeller Racing, mentre i suoi tempi rappresentano la pole position per il campionato TopJet F2000 Italian Formula Trophy.

Sabato 22 giugno gara 1 è alle 15:20. Il cielo minaccia pioggia: la gara viene dichiarata wet dalla direzione gara, ma tutti i piloti si schierano con le slick in quanto la pista è in realtà asciutta. La partenza di Cola non è delle migliori e, dopo la prima curva, scivola dalla seconda alla 13esima posizione. Inizia così una rimonta emozionante fino alla 4a posizione assoluta che gli vale il 3° posto nel campionato Drexler Formel 3 Cup ed il 3° posto per l'F2000 Italian Formula Trophy classe 1.

Domenica 23 giugno alle 9:50 prende il via gara 2. Al via un incidente alla variante del Tamburello coinvolge quattro vetture a centro gruppo; fortunatamente tutti i piloti escono illesi dalle monoposto, ma è necessaria una bandiera rossa per permettere ai commissari di pulire la pista. La gara riprende con le vetture nuovamente schierate in griglia di partenza. Cola e Zeller allungano da subito sul gruppo, ma a pochi minuti dal termine un nuovo colpo di scena costringe la direzione gara a fare entrare la Safety Car per rimuovere una vettura finita in ghiaia. Gli ultimi giri prima della bandiera a scacchi sono tiratissimi: il pilota romano cerca di superare lo svizzero ma l'attacco non va a buon fine. A fine gara è di Cola il giro più veloce. La seconda posizione assoluta gli vale una bellissima vittoria nell'F2000 Italian Formula Trophy classe 1 e assoluta e un 2° posto per il campionato Drexler Formel 3 Cup.

Prossimo appuntamento questo fine settimana sulla pista ceca di Most che piace al pilota romano che come sempre punterà a conquistare il gradino centrale del podio.

Immagine di copertina: Emanuele Bonifacio

Condividi