Vettel e una vittoria iniziata a...Spa.

CAMONJENSON
Vettel e una vittoria iniziata a...Spa.

di 21 Settembre 2015, 14:00
Andrea Ettori

Voglio essere chiaro da subito. Sebastian Vettel e la Ferrari hanno vinto meritatamente a Singapore con una grande prova di forza. Si dice che in Formula 1 le vittorie non arrivano mai per caso, ma vedendo cosa è successo soprattutto alle Mercedes questa affermazione del 4 volte campione del mondo è sembrata piuttosto "casuale"...oppure no?.

Paradossalmente Vettel vince il Gp di Singapore quando la sua posteriore destra esplode all'ultimo giro al Radillon a Spa Francorchamps.

Se ci pensate bene da quell'episodio, che aveva scatenato polemiche a non finire tra Ferrari e Pirelli subito dopo la gara, ne sono nati altri che hanno un po "cambiato" i valori in pista.

A Monza la Mercedes non rispetta i parametri (minimi) di Pirelli "consigliati" dopo Spa andando a vincere, anzi stravincere con Lewis Hamilton grazie soprattutto alla nuova PU portata sul circuito brianzolo.

Ci si aspettava un altra vittoria di Hamilton ed invece ecco la debacle "mostruosa" delle frecce d'argento. La Pirelli impone ai team le pressioni delle gomme ed ecco che tutti i motorizzati Mercedes ma soprattutto la numero 44 e la numero 6 vanno in crisi. All' improvviso la vettura campione del mondo diventa inguidabile mostrando anche dei grossi limiti di affidabilità.

Al contrario le Ferrari volano così come le Red Bull. Ma allora cosa ci dobbiamo aspettare per Suzuka?

Io credo che Vettel avrebbe vinto questo Gp anche in condizioni "normali" ma non dominando e "giocando" con gli avversari in stile Red Bull 2011/2013. Resta comunque qualche dubbio, soprattutto politico che riguarda questo sport. Tra una settimana a quest'ora sapremo se "l'impossibile da trasformare in possibile" che ha detto nel post gara Sebastian diventerà una realtà da incubo per la Mercedes.

Condividi