Terremoto in Nepal: salvi il Presidente della FIA e altri 44 delegati

di 27 aprile 2015, 10:03 Condividi
Terremoto in Nepal: salvi il Presidente della FIA e altri 44 delegati

La FIA ha confermato che sono salvi il Presidente della FIA Jean Todt e altri 44 delegati della Federazione, presenti a Kathmandu per una convention nel momento della prima fortissima scossa di terremoto che ha devastato il Nepal.

Il gruppo stava partecipando al primo Congresso Regionale per lo sport dell'Asia Pacifica, quando la prima scossa di magnitudo 7.9 ha colpito la città, causando danni gravissimi non solo lì, ma anche nel resto del Paese, in cui è stato dichiarato lo stato di calamità nazionale e che al momento ha grandissime difficoltà a fornire soccorsi e ad assistere i superstiti. La violenza della scossa è stata percepita persino in Tibet e ha portato gravi conseguenze anche sulla catena montuosa dell'Himalaya, in particolare sul Monte Everest, dove si sono innescate una serie di valanghe che hanno travolto svariati campi base in cui si trovavano alpinisti, guide nepalesi e speleologi al lavoro. Al momento, i morti sono oltre 3.200 (di cui solo 1.200 identificati), i feriti oltre 6.800, mentre sull'Everest, dove le valanghe continuano a esserci, i morti sono circa 18 e i dispersi (tra cui 4 speleologi italiani) sono circa 200. Intanto, lo sciame sismico ha continuato la sua attività, e l'ultima scossa verificata è di questa mattina all'alba, di magnitudo 4.2. Il bilancio delle vittime e dei feriti è purtroppo in aumento.

La FIA ha voluto inoltrare un comunicato, dove ha confermato la messa in sicurezza dei propri delegati:

Questa settimana, la FIA ha dato il via all'inaugurale Congresso Regionale per lo sport dell'Asia Pacifica a Kathmandu, in Nepal. All'evento hanno partecipato 45 rappresentanti da 14 paesi della zona, oltre al Presidente della FIA Jean Todt, l'ambasciatrice per la sicurezza in strada Michelle Yeoh e il vice-Presidente, Graham Stoker. Durante il Congresso, il Nepal, inclusa la capitale Kathmandu, è stato colpito da un devastante terremoto che ha messo in ginocchio il paese. Tutti i membri della FIA e i delegati presenti al Congresso sono salvi. La FIA desidera ringraziare l'Autorità Sportiva Locale, la NASA (Nepal Auto Sports Association) per gli sforzi fatti per assicurarsi questo esito.

Gli effetti di questo terremoto sono stati devastanti, soprattutto per l'enorme numero di perdite umane. La FIA, a nome di tutta la comunità sportiva, desidera esprimere le più sentite condoglianze ai nepalesi - i nostri pensieri sono con loro, che stanno affrontando questa tragedia. Gli sforzi per ricostruire tutto saranno immensi per il Paese. Nei prossimi giorni, la FIA valuterà la possibilità di stabilire un fondo per donazioni per la popolazione del Nepal, che sta cercando di ricostruire la propria vita dopo questo disastro". 

La foto di copertina è stata scattata da Vicky Chandhok, presente in quel momento al Congresso. 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.