SUPERCROSS Un Tomac "monstre" vince a St. Louis

Dominio totale del pilota della Kawasaki che precede Anderson e Musquin di 18 marzo 2018, 14:00
Supercross | Un Tomac

Non è stata una bella gara quella di St. Louis, undicesima prova del campionato Supercross USA. Non lo è stata per due motivi: la conformazione del tracciato, che non permetteva nessun tipo di errore e rendeva difficile i sorpassi, e il ritmo totalmente "monstre" che ha tenuto durante tutto il main event Eli Tomac.

Il campione del National ha letteralmente dominato, andando a prendersi prima l'holeshot e poi iniziando una gara del tutto "diversa" rispetto agli altri. Una vittoria ottenuta con oltre 20" di vantaggio sul secondo classificato, il leader del campionato Jason Anderson, una vera e propria prova di forza del pilota della Kawasaki che ha dimostrato ancora una volta come nell'ultimo anno e mezzo il suo ritmo sia divenuto insostenibile per l'intero panorama del Supercross. Basti pensare che Tomac in finale ha percorso 28 giri del tracciato di St. Louis doppiando gli avversari sino all'ottavo classificato, l'ufficiale Husqvarna Wilson. Il suo giro più veloce è stato di 46.455, quello di Anderson di 47.131.

Purtroppo per Tomac, che sperava in una gara più "combattuta" alle sue spalle, sono saliti sul podio i suoi maggiori avversari nella difficilissima rincorsa al titolo. Anderson, dopo una buona partenza, ha prima tenuto a bada gli attacchi di Musquin e poi si è "accontentato" di portare a casa i punti del secondo posto che di fatto ne hanno consolidato la prima posizione in campionato. Terzo posto per Marvin Musquin, anche lui regolare nella sua gara: il francese ha preceduto l'eroe di Daytona, Justin Brayton, e il sempre "solido" Weston Peick all'ennesimo risultato positivo della stagione. Chiudono la top 10 Baggett, Tickle, Wilson, Craig con la Honda ufficiale e Malcolm Stewart, costretto alla LCQ dopo essere caduto nella sua heat di qualifica.

Buona prova anche per AJ Catanzaro, che dopo qualche gara in cui non ha avuto la possibilità di correre il Main Event ha portato a casa un buon 20° posto.

Da segnalare l'ennesimo infortunio della stagione, con Cooper Webb caduto durante le libere e vittima di un problema alla spalla che non gli ha permesso di prendere parte alla gara e sarà valutato nelle prossime ore.

In classifica Anderson sale a 246 punti, seguito da Musquin a 204 e Brayton a 189. Sale in quarta posizione Tomac con 186 punti. Prossimo appuntamento con il Supercross nel prossimo week-end con la gara di Indianapolis.

Immagine copertina: twitter.com/SupercrossLIVE

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.