SUPERCROSS A San Diego vince Anderson, brutta caduta per Roczen

Sul podio Musquin e Baggett, fuori anche Tomac di 11 febbraio 2018, 09:15
Supercross | A San Diego vince Anderson, brutta caduta per Roczen

Nel sesto main event del Supercross 2018, corso a San Diego, la vittoria è andata a Jason Anderson davanti a Marvin Musquin e Blake Baggett. Una vittoria importantissima per il pilota della Husqvarna, che con questo successo consolida ulteriormente la leadership del campionato. Purtroppo però la gara di San Diego potrebbe risultare decisiva per il ritiro di Eli Tomac e, soprattutto, per l'ennesimo colpo (si spera solo questo) ricevuto da Ken Roczen.

In partenza, Cole Seely si aggiudica l'holeshot precedendo tutti alla prima curva, mentre dietro di lui succede di tutto. Anderson nel tentativo di superare Roczen lo tocca, il tedesco scivola e a sua volta, in un effetto domino, va al contatto con Tomac che non riesce ad evitare la caduta. Il pilota della Kawasaki dopo poche curve esce dalla gara, salutando definitivamente le sue residue speranze di titolo. Roczen, al contrario, riesce a ripartire provando a recuperare le posizioni perse in partenza.

Ancora poche curve ed ecco il disastro: Cooper Webb, anche lui vittima di una brutta partenza, supera Roczen con un "block pass" piuttosto aggressivo. Il pilota della Honda dopo una breve sezione di "whoops" affonda il colpo, ma in accelerazione perde il controllo della sua 450 finendo con il braccio destro incastrato nella ruota posteriore della Yamaha di Webb, anche lui a terra dopo il contatto. Purtroppo le immagini non lasciano presagire nulla di buono, con la tuta letteralmente squarciata nella zona offesa dall'incidente e con Roczen molto dolorante. Attendiamo un comunicato ufficiale da parte di HRC per sapere le condizioni del loro pilota di punta.

Nel frattempo Webb riprende la gara molto attardato, mentre nelle zone alte della classifica Anderson supera Seely conquistando la prima posizione e involandosi verso la vittoria. La Honda #14 progressivamente perde terreno, venendo superata prima dalla KTM ufficiale di un ritrovato Musquin e poi da quella di Blake Baggett, dopo un bel duello che ha visto Seely commettere anche un piccolo errore finendo fuori pista.

Buon quinto posto per Broc Tickle con l'altra KTM ufficiale, davanti alla Honda di Justin Brayton e alla Suzuki del solito regolarissimo Weston Peick. Justin Barcia, fresco di rinnovo con la Yamaha per tutta la stagione, ha chiuso in ottava posizione dopo un duello con Dean Wilson. Probabilmente, vedendo la sua reazione a fine gara (moto gettata a terra e parecchio nervosismo), il #51 ha patito qualche problema tecnico che ne ha condizionato il rendimento in gara.

Da segnalare anche la buona prestazione del "vecchio" Chad Reed, che ha chiuso in tredicesima posizione dopo essere stato anche nella top three per i primi minuti di gara.

In classifica, Anderson allunga ulteriormente nei confronti degli inseguitori, con un vantaggio di ventotto punti su Barcia ora secondo in campionato. Seely sale al terzo posto con 106 punti precedendo Roczen, che nonostante la caduta guadagna due punti fermandosi a 102. Prossimo appuntamento con il Supercross tra sette giorni sulla pista di Arlington.

Immagine copertina: twitter.com/SupercrossLIVE

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.