Andrea Ettori

CAMONJENSON Supercross 2018: le pagelle dei protagonisti

chi sale e chi scende nella stagione conclusa qualche settimana fa di 15 maggio 2018, 09:00 Condividi
Supercross 2018: le pagelle dei protagonisti

A pochi giorni dal termine della stagione 2018 del Supercross USA ho deciso di dare le mie personalissime pagelle ai protagonisti del campionato.

JASON ANDERSON: 10 e lode
Nessuno, compreso il sottoscritto, a gennaio avrebbe pronosticato la vittoria del titolo da parte di Anderson e della Husqvarna. Ha tenuto una condotta regolare, senza quasi mai sbagliare, approfittando appieno degli errori dei suoi avversari. Quattro vittorie alla fine hanno fatto la differenza, permettendo al numero 21 di diventare il numero uno di questa stagione.

KEN ROCZEN: 10
Lo merita il dieci il pilota tedesco, per come è rientrato alle gare dopo il terribile infortunio al braccio sinistro della scorsa stagione. Tre podi in sei gare, prima della caduta di San Diego che gli è costata una frattura alla mano destra e lo stop in campionato, non intaccano il talento e la forza di volontà di Roczen, pronto a rientrare nel National tra qualche settimana.

MARVIN MUSQUIN: 9
Forse il pilota tra gli ufficiali che ha fatto il miglioramento più grande dalla stagione scorsa, come da lui stesso confermato. Quattro vittorie e la consapevolezza di aver probabilmente buttato via un'occasione a causa della caduta di Houston alla seconda gara. Il ritiro di Dungey ha giovato al francese, che sicuramente sarà tra i protagonisti del National.

BLAKE BAGGETT: 9
Inspiegabile come la KTM factory non abbia preso in considerazione di prenderlo nel team ufficiale, lasciando firmare a Blake un rinnovo triennale con il suo team attuale. Cinque podi e quarto posto nel campionato, ma soprattutto primo pilota privato in classifica. Stagione fantastica e vittoria messa nel mirino.

JUSTIN BRAYTON: 8.5
Discorso analogo a quello di Baggett, con però la prima vittoria della carriera ottenuta a Daytona con un Honda privatissima. A 34 anni è diventato il pilota più anziano a ottenere un successo nel Supercross, risultato che gli ha permesso di rinnovare per un altra stagione con il team Smartop/Bullfrog. Da tenere d'occhio per esperienza e intelligenza in gara.

WESTON PEICK: 7
"Consistency man" in sella alla Suzuki numero 34 è andato a punti in tutte le 17 gare della stagione, riuscendo anche in qualche occasione a inserirsi nella top 5 della classifica. In campionato la sua sesta posizione è sicuramente da applaudire.

ELI TOMAC: 6
Sufficienza "solo" per aver vinto otto delle 17 gare in programma. Non aver vinto il titolo è stato uno spreco clamoroso, tenendo conto della velocità mostrata in diverse gare e della competitività della Kawasaki 450 ufficiale. I soliti errori di valutazione, uniti ad un nervosismo eccessivo, gli hanno impedito una vittoria del campionato che sembrava già scritta. Partirà con il numero 1 nel National per difendere il titolo vinto nel 2017, ci riuscirà?

CHAD REED: 6
Bravo come sempre il vecchio campione, che con il suo team autogestito ed in sella ad una Husqvarna privata ha concluso ogni gara della stagione. Memorabile l'arrivo avvolto nel fumo della sua moto nel fango di Seattle, peraltro suo miglior risultato del campionato.

COOPER WEBB: 5
Ad inizio stagione ha provato per questioni extra-sportive a ostacolare Ken Roczen in ogni modo. Quando il contatto con il tedesco è arrivato, a San Diego, è riuscito pure ad andare a podio, fino all'infortunio di Minneapolis. Troppo poco per chi guida una Yamaha ufficiale.

BROC TICKLE: 0
KTM ufficiale, compagno di Marvin Musquin e positività all'antidoping dopo la gara di Seattle. In attesa del processo che potrebbe rimetterlo in sella oppure recargli una squalifica, zero pieno per l'occasione sprecata in questo modo.

Appuntamento ora con il National, il prossimo 19 maggio.

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.