SBK | Ten Kate ritorna in campionato già per il 2019

SBK
Ten Kate ritorna in campionato già per il 2019

Ad Assen la presentazione ufficiale, ancora da confermare piloti e moto di 12 Marzo 2019, 15:50

A poco più di tre giorni dalla trasferta asiatica in Thailandia, il mondiale Superbike è stato scosso da un’altra notizia importante, nonché positiva per il campionato delle moto di serie. Il team olandese Ten Kate Racing, assente all’inizio del mondiale dopo la difficile separazione con Honda Europe e il rischio della bancarotta, è riuscito a riorganizzarsi in tempi strettissimi ed è di oggi la notizia di un loro ritorno già nella stagione 2019 in corso. L’annuncio avverrà il 2 aprile, nella conferenza stampa del Gran Premio d’Olanda ad Assen, luogo di casa per la squadra la cui sede dista a cinquantacinque chilometri dal circuito.

Però ci sono ancora dei dettagli da scoprire che ci saranno rivelati a tempo debito. In primis i piloti (o eventuale il pilota, se Ten Kate deciderà di correre con una sola moto), e poi il marchio scelto a cui appoggiarsi. Sul primo punto, diversi rumor sono circolati in quest’ultimo mese riguardo a una partecipazione del team, e il nome più probabile che potrebbe competere con il team sarebbe quello di Loris Baz. Il francese, che ha messo pochi giorni fa una foto su Instagram parlando di un annuncio sul suo futuro che arriverà a brevissimo, ha corso lo scorso anno con BMW Althea mostrando una discreta competitività, e un eventuale accordo con Ten Kate lo riporterebbe nel campionato che l’ha fatto rimanere sulla bocca di molti anni fa, quando correva con Kawasaki; sul discorso legato alla moto che il team userà, le due possibilità potrebbero essere Yamaha e Suzuki. La più appetibile sarebbe quella legata alla Casa di Hamamatsu per far salire a sei il totale dei marchi impegnati, mentre la soluzione di Yamaha porterebbe il marchio dei Tre Diapason ad avere più modelli di tutti in pista, almeno cinque R1.

Ancora un mistero anche l’inizio del nuovo progetto legato al team, in altre parole quando effettivamente lo rivedremo in pista. Considerando la gara di casa, ad Assen il team potrebbe essere non solo svelato, ma anche già impegnato sull’asfalto dell’Università della Moto. Un buon colpo per il campionato, che riottiene un team che conta dieci titoli tra SBK e SSP.

Fonte immagine: Twitter / WorldSBK

Condividi