SBK Lowes e van der Mark confermati da Yamaha per il 2019

Entrambi gli alfieri correranno ancora per la Casa di Iwata. Possibilità per le quattro R1 in griglia
SBK | Lowes e van der Mark confermati da Yamaha per il 2019
di 20 luglio 2018, 19:45

Dopo la notizia su Tom Sykes e il suo addio alla Kawasaki dall’anno prossimo, il mercato piloti della SBK sta cominciando a muoversi a passi lenti approfittando delle vacanze estive e della pausa del mondiale. Quest’oggi c’è stata la conferma della line-up del team Crescent Yamaha in vista dell’anno venturo, con Alex Lowes e Michael van der Mark che continueranno la loro avventura con la casa nipponica. Entrambi si sono detti soddisfatti dei risultati ottenuti, specie in questa fase del 2018.

Nel dettaglio le loro dichiarazioni, partendo dall’olandese: “Sono felice di aver rinnovato per il terzo anno con Yamaha. Ho fiducia nel loro progetto e la squadra crede in me come pilota, questa è una combinazione perfetta. Stiamo lavorando per migliorare, abbiamo fatto dei progressi significativi, ad oggi abbiamo vinto gare e lottiamo con i piloti davanti ogni weekend. Voglio continuare così e fare un passo in avanti, lavoriamo per raggiungere l’obiettivo principale, quello di lottare per il titolo mondiale”.

Ora le affermazioni di Lowes, il cui posto era più in bilico e che invece continuerà col team Crescent per un altro anno: “Sono veramente felice di continuare ad essere parte del progetto World Superbike di Yamaha, ne sono coinvolto da quando è tornata in campionato nel 2016. Da allora ne abbiamo passate molte insieme; alti e bassi, ma ora siamo sicuramente sulla strada giusta. È stato bellissimo vincere la mia prima gara quest’anno, ma ovviamente questo significa che ci aspettiamo qualcosa di più ogni weekend. Credo molto in questo progetto, la mia ambizione è sempre stata quella di lottare per il titolo mondiale e credo sia realistico, visti i progressi fatti. Non mi sono mai divertito tanto come con questo team e continuerò a dare il massimo per arrivare dove Yamaha merita di essere. Un grazie enorme va a Eric de Seynes, Andrea Dosoli, Paolo Pavesio e a Paul Denning per aver creduto in me”.

Entrambi i piloti hanno assaggiato la gioia della prima vittoria quest’anno e, se la crescita proseguirà, potrebbero continuare a farlo anche nelle stagioni future. Il loro rinnovo diminuisce drasticamente le quotazioni di Sykes alla Yamaha, ma c’è da considerare il progetto spiegato da Andrea Dosoli per il 2019 di schierare addirittura quattro moto ufficiali, con l’aiuto del team GRT che corre attualmente in SSP600. Nel caso, potrebbero essere Mahias e Cortese a fare il salto di categoria.

Qui la notizia ufficiale.

Fonte immagine: worldsbk.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.