SBK | Loris Baz e la Yamaha scelti da Ten Kate per il rientro in campionato

SBK Loris Baz e la Yamaha scelti da Ten Kate per il rientro in campionato

I rumor sono confermati, sarà l’ex-pilota Kawasaki a salire sulla moto del team olandese di 02 Aprile 2019, 15:37

Mancano ancora diverse settimane dal Gran Premio d’Olanda ma il paese europeo sta già facendo parlare di sé sul campo del motorsport. E’ di non troppo tempo fa l’annuncio che il team Ten Kate Racing sarebbe tornato in griglia durante la stagione 2019 della SBK, e la conferma su alcuni dei dettagli essenziali, come il pilota e il marchio selezionati, è arrivata quest’oggi al TT di Assen, dove la squadra locale ha indetto una conferenza.

I rumor sono stati confermati: il team Ten Kate tornerà a correre prima della metà di campionato, utilizzando una Yamaha R1 (portando a cinque il numero di moto della Casa di Iwata sullo schieramento) con in sella l’ex-pilota Kawasaki e plurivincitore in SBK Loris Baz. Il francese, dopo l’addio ad Althea Racing e alla poco competitiva BMW privata, ritornerà nel campionato delle derivate di serie, con il difficile compito di testare una moto su cui lui non è mai salito finora.

Il team ha già messo in chiaro che, per la loro partecipazione effettiva, si dovrà attendere almeno a maggio: Baz non correrà per la squadra olandese né ad Aragón né ad Assen, e la speranza è di vederlo in azione qui in Italia, a Imola; in caso contrario, sarà Jerez il luogo del debutto della nuova coppia.

Un completo cambio di scenario per un team così competitivo, costretto a dichiarare bancarotta sul finire dello scorso anno dopo la fine di un sodalizio con Honda durato quasi quindici anni. Ciò ha comportato ovviamente ritardi nel partecipare alla stagione da poco cominciata, e alcuni rumor, prima dell’annuncio ufficiale, hanno parlato di un accordo cercato e non trovato con Suzuki, per il momento non interessata a gareggiare nel mondiale SBK. Non è dato sapere se Ten Kate riceverà un trattamento similare a quello del team GRT oppure da team satellite al 100%, ma per il momento riavere una squadra così storica tra le file della SBK è pur sempre una bella notizia.

Fonte immagine: worldsbk.com

Condividi