SBK | GP Spagna: rivisto il risultato di gara-1, penalizzato Jonathan Rea

SBK
GP Spagna: rivisto il risultato di gara-1, penalizzato Jonathan Rea

Il campione del mondo cede una posizione e domani partirà in fondo alla griglia. Melandri scala terzo di 08 Giugno 2019, 22:10

E’ una giornata che si sta mettendo di male in peggio per Jonathan Rea. Reo di aver causato il contatto finale in gara-1 a Jerez de la Frontera, motivo della caduta di Alex Lowes su Yamaha, il nordirlandese è stato penalizzato dai commissari di gara dopo aver inizialmente valutato l’incidente come contatto di gara. I risultati sono stati rivalutati e Rea, terzo al traguardo, ha perso una posizione a favore di un altro yamahista, Marco Melandri. Il ravennate quindi replica il suo miglior risultato stagionale, dopo il terzo posto ottenuto a Phillip Island sempre ai danni di Alex Lowes.

Ma non finisce qui: il comunicato rilasciato sul sito WorldSBK.com parla di una seconda penalizzazione, relativa alla posizione in griglia prevista per la SP Race. Johnny dovrà partire dal fondo della griglia domani nella gara delle 11:00, con l’arduo compito di dover rimontare almeno per stare nei primi nove (per i quali  la posizione ottenuta varrà anche per la griglia di gara-2). Il nordirlandese partirà quindi 19°, la peggior posizione sulla griglia per lui dal suo arrivo in Kawasaki; anche qui, ne approfittano gli avversari in Yamaha, con Alex Lowes che scatterà dalla terza casella mentre Bautista erediterà la prima posizione.

Rea ha commentato così il suo incidente nel post-gara: “A quel punto, ho cercato di evitare di tagliare la traiettoria di Alex. Sfortunatamente, a quel punto, stava stringendo e non potevo stressare ulteriormente la mia gomma anteriore, quindi ho dovuto prendere un'altra direzione e ci siamo trovati nello stesso punto. Come ho già detto, sono molto triste per quanto accaduto, non è bello buttar giù un altro pilota. Sono molto dispiaciuto per Alex e per come sia finita la sua gara”.

Alex Lowes, dopo avergli risposto ironicamente su Twitter, ha commentato così l’incidente: “E' la prima volta che vedo la caduta. Sentivo che ero un po' troppo all'interno. Ha ovviamente commesso un errore all'ultimo giro, è arrivato troppo veloce per entrare in curva, come si può vedere, ma queste sono le gare e sono cose che succedono in pista. Non mi aiuta, non ho ottenuto punti quindi non posso far altro che concentrarmi sulle gare di domani e dare il meglio. Sarebbe il modo migliore per rimediare a quanto successo oggi".

Fonte immagine: worldsbk.com

Condividi