SBK GP Francia: Rea vince a Nevers ed eguaglia Fogarty

Davies giunge solo quinto e il mondiale si conclude con cinque manche d’anticipo. Forés a podio
SBK | GP Francia: Rea vince a Nevers ed eguaglia Fogarty
di 29 settembre 2018, 14:38

Una gara dominata, una superiorità disarmante, un successo quasi scontato fin dall’inizio di questo weekend. Tutto perfettamente in linea col percorso da campione del mondo che Jonathan Rea ha intrapreso per ottenere, in questo 2018, il suo quarto titolo mondiale, pareggiando i conti con la leggenda Carl Fogarty. L’andamento di gara-1 è stato a senso unico con un dominio da parte del nordirlandese e dello squadrone Kawasaki senza pari, con anche il poleman Sykes secondo al traguardo a completare la doppietta verde. Gli unici due piloti che erano rimasti in lizza per il mondiale, Davies e van der Mark, hanno terminato rispettivamente quinto e settimo in una manche davvero opaca per loro. Terzo Xavi Forés per il team Barni, davanti a Lorenzo Savadori.

LA CRONACA

Alla partenza la Kawasaki di Sykes scatta veloce e arriva in curva 1 con margine sulla gemella del campione del mondo, che si difende agevolmente da Savadori e Forés. Davies scende di una posizione dietro Razgatlioglu mentre dalla quarta fila né van der Mark né Melandri scattano molto bene. Syjes si difende al meglio per tutto il primo giro ma al curvone all’inizio del secondo deve cedere al suo compagno di squadra, deciso a coronare degnamente questa giornata.

La fuga di Rea, inseguito al gancio da Tom, inizia da qui con solo Forés che prova l’attacco al #66 senza riuscire nell’impresa. Più indietro, Davies riesce a scavalcare Razgatlioglu per il sesto posto e guadagna un’altra posizione grazie alla caduta di Lowes al secondo giro, alla Curva del Liceo. Anche Rinaldi si ritira il giro dopo per un guasto al motore.

La gara prosegue e l’unica lotta è per il sesto posto tra Baz, van der Mark, Razgatlioglu e Melandri, che sorride all’olandese dopo una resistenza parecchio dura del turco del team Puccetti. Anche Melandri all’Adelaide si fa largo con le cattive sul pupillo di Sofuoglu, cominciando l’inseguimento alla Yamaha #60.
Il ravennate riesce poi, sul finale di gara, a superare l’avversario approfittando di un suo errore all’uscita dello Chateau d’Eau. Anche l’altra Ducati di Davies accelera, nel tentativo di riavvicinarsi a Forés e Savadori, ancora in lotta da inizio gara.

Le posizioni rimangono invariate fino alla bandiera a scacchi, che premia Jonathan Rea come campione del mondo per la quarta volta consecutiva. Tom Sykes giunge secondo davanti a Forés, Savadori e Davies. Melandri è sesto davanti a van der Mark, Razgatlioglu e Laverty. Il nordirlandese festeggia il suo successo titolato con una scenetta di una partita a poker. Questo 2018 per lui è il quarto asso calato.

Qui i risultati di questa gara storica per la Superbike, e la classifica iridata.

Fonte immagine: worldsbk.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.