SBK GP Argentina: Superpole per Marco Melandri a San Juan

L’italiano stupisce e rifila quattro decimi a Jonathan Rea. Guasto per Davies, nono, Sykes quarto
SBK | GP Argentina: Superpole per Marco Melandri a San Juan
di 13 ottobre 2018, 20:20

Una Ducati davanti a tutti. Una scena che nel campionato Superbike, specialmente in qualifica, non si verificava da molto tempo. Ancora più sorprendente che la Panigale in questione sia quella del pilota destinato a lasciare il team il prossimo anno, Marco Melandri. Il “Porcospino” ha messo in piedi una SP2 da incorniciare, prendendosi la pole position e rifilando addirittura quattro decimi al già laureato campione del mondo Jonathan Rea; di certo la migliore prestazione di Marco da Phillip Island in poi.

La prima fila di oggi vedrà, al fianco del ducatista, il campione Rea e l’Aprilia di Eugene Laverty, autore di un nuovo risultato di tutto rispetto sul giro secco, nella speranza che non sia un fuoco di paglia in vista di gara-1. Seconda fila per Sykes, Forés sulla Ducati di Barni e Lowes sulla Yamaha. Solo nono Chaz Davies, fermo per un guasto proprio nel suo giro decisivo.

LA CRONACA

Il nuovissimo tracciato di Villicum si dimostra parecchio sporco al di fuori della traiettoria con i piloti costretti, fin dalle libere, a lottare con la moto per tenerla più stabile possibile quando escono di traiettoria.

Nella prima manche di qualifica sono incredibilmente presenti Tom Sykes e Michael van der Mark, che però onorano il pronostico e riescono a superare lo scoglio della SP1. Non è stata però una passeggiata, specie per l’olandese, costretto a lottare sul cronometro a sorpresa contro Baz e Gagne, che si qualificano in 13a e 14a posizione. Sykes, durante il rientro ai box, scuote la testa sconsolato nonostante il primo tempo.

Si passa alla parte clou della Superpole e Rea, inseritosi in un gruppo di quattro piloti con Razgatlioglu, Mercado e Forés, commette due sbavature in curva 5 e in curva 15, rischiando anche la caduta. Nonostante questo il nordirlandese si mette momentaneamente al comando, prima dell’arrivo di Melandri che si posiziona immediatamente davanti sfondando il muro dell'1:40. Va molto bene Forés sin dal primo run mentre le Kawasaki Ninja paiono meno in palla del solito. Nonostante questo, Rea e Sykes si mettono al primo e secondo posto all’inizio del secondo run, ma vengono prima separati da Laverty con l’Aprilia e poi scalzati di prepotenza da Melandri, che fa segnare un 1:39.012. Davies prova una replica ma la sua moto lo tradisce a metà del suo giro e sarà quindi costretto alla rimonta in gara-1; 12° Mercado davanti al suo pubblico.

Appuntamento quindi alle 21:00 per la primissima manche in Argentina nella storia della Superbike.

Qui i risultati della SP2 e la griglia.

Fonte immagine: worldsbk.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.