Rosberg Re di una pazza Montecarlo: Vettel e un furioso Hamilton sul podio

Rosberg Re di una pazza Montecarlo: Vettel e un furioso Hamilton sul podio

di 24 Maggio 2015, 16:30

E' Nico Rosberg a trionfare per la terza volta consecutiva a Montecarlo. Il pilota tedesco della Mercedes vince sul tracciato di casa davanti a Sebastian Vettel, ottimo con la Ferrari, e ad un furioso Lewis Hamilton che avrà molto da recriminare con la sua squadra.

L'inglese, infatti, domina senza appello la gara dal primo al 62° giro di corsa, arrivando a guadagnare fino a 15 secondi di vantaggio sul compagno Nico Rosberg. Ma proprio al 62° giro Rosberg riceve un regalo inaspettato dal suo team. E' Max Verstappen, fino a quel momento fantastico, a creare il caos chiedendo troppo alla sua esuberanza, andando a centrare in frenata alla Sainte Devote la Lotus di Romain Grosjean, per poi schiantarsi violentemente contro le barriere di protezione. L'olandese non riporta miracolosamente conseguenze. Viene impostata inizialmente la Virtual Safety Car, per poi passare alla Safety Car vera e propria. La Mercedes richiama ai box Hamilton per una sosta 'di comodo', ma commette un suicidio sportivo. Quando Hamilton esce dalla corsia box si ritrova davanti Rosberg e Vettel, dietro alla Safety Car, e non può riprendere la sua posizione.

Si deve quindi riaccodare al compagno a al ferrarista, incredulo per aver perso la gara in modo così assurdo. Nonostante le gomme supersoft, contro le soft usate di Vettel, Hamilton non riesce a superare in pista Vettel e deve accontentarsi, furioso, della terza piazza mentre chiede lumi ai box via radio. Rosberg va quindi a vincere il GP di Monaco con il quale si riporta, dopo la vittoria di Barcellona, a 10 punti dal compagno in classifica generale. Ottimo ancora Sebastian Vettel, che mantiene la calma negli ultimi giri di corsa con un ostinato Lewis Hamilton alle spalle.

Al quarto posto giunge un fantastico Daniil Kvyat con la Red Bull, seguito dal compagno Ricciardo e da Kimi Raikkonen, che non è riuscito quindi nella rimonta dopo la qualifica poco esaltante di ieri. Il finlandese è anche riuscito a superare Ricciardo durante la sosta ai box, ma l'australiano l'ha ripassato spingendolo all'esterno al Mirabeau senza ricevere sanzioni. Proprio al primo giro, invece, Nico Hulkenberg è stato colpito da Fernando Alonso a causa di una scodata (involontaria) della Mclaren. Allo spagnolo sono stati comminati 5 secondi di penalità, ingiusti molto probabilmente.

Ottimo il settimo posto finale di Sergio Perez con la Force India, seguito da un mirabolante Jenson Button che porta per la prima volta la Mclaren a punti in questa stagione. Sfortunato invece Fernando Alonso, ritirato ancora una volta per un problema, questa volta, al cambio della Mclaren. Concludono la top ten Nasr con la Sauber e Sainz con la Toro Rosso, che partiva dal fondo per un'altra penalità assurda. Lo spagnolo aveva saltato il controllo del peso durante le qualifiche, controllo che si sarebbe potuto condurre poco dopo. Sfortunato anche Maldonado, che con la Lotus stava correndo una gara assolutamente buona ed è stato messo KO dai freni della sua monoposto.

Il risultato finale di gara.

Commentate con noi il GP sul nostro Forum

gara-monaco2015


Condividi