Alessandro Secchi

SEVEN Quando la Malesia ti rovina l'appetito

di 22 giugno 2015, 12:10 Condividi
Quando la Malesia ti rovina l'appetito

L'impressione di queste ultime due gare è che ci si sia dimenticati presto del punto di partenza della Ferrari 2015, cioè la F14-T. Leggo commenti disfattisti che, per due appuntamenti con due arrivi a podio 'buttati' tra Montreal e Zeltweg, inneggiano a cambi di piloti, aspettative al ribasso, delusione, scoramento.

Nel 2014, se in due gare consecutive fossero arrivati altrettanti quarti posti, si sarebbe gridato probabilmente al miracolo con tanto caroselli in mezzo alla strada. Dipende tutto dalle aspettative che si hanno, e purtroppo le aspettative di questa stagione sono state 'rovinate' dalla folgorante vittoria di Vettel in Malesia. Il ritorno al successo dopo due stagioni ha rinvigorito e risvegliato l'animo del popolo ferrarista, che probabilmente ha pensato che si fosse già 'arrivati', nonostante 'Arrivabene' abbia sempre parlato di calma e testa bassa.

Ma si sa, il palato quando si abitua bene è duro a desistere, e quindi il successo di Sepang ha alzato implicitamente l'asticella dell'attesa per le prestazioni di Vettel e Raikkonen. Con il primo che, bene o male, si è sempre fatto trovare pronto mentre il secondo ha avuto qualche noia e disattenzione di troppo, ma di questo ne ho parlato ieri.

Per assurdo, se la vittoria fosse arrivata sul finire di stagione, commenti e considerazioni sarebbero state diverse e forse qualcuno sarebbe più pacato nei confronti di squadra e piloti. Il punto fermo è sempre uno, la Mercedes, e se qualcuno ha pensato che la vittoria malese significasse esser lì con loro ha sicuramente sbagliato. Al tempo stesso, però, bisogna ricordarsi il punto di partenza, e più che lamentarsi per due quarti posti deludenti si dovrebbe guardare il bicchiere mezzo pieno di una squadra che, in un inverno, si è portata dall'essere doppiata ad essere la seconda forza del mondiale.

3 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 26 giugno, 2015, 11:40

    Condivido, Alessandro, le tue considerazioni a cui vorrei aggiungerne delle mie. Primo: chi si aspetta SUBITO prestazioni monstre dopo un 2014 ben noto sono i Tifosi che sappiamo ragionare con dinamiche diverse dagli Appassionati. Secondo: Le prestazioni della SF15T sono enormemente superiori a quella della F14T ma anche la Mercedes progredita così tanto da accettare una parsimoniosa evoluzione della potenza della PU per favorire l'affidabilità che, leggendo vari post, è arrivata quasi a 5000 Km per una singola unità. Terzo: Dagli step Ferrari mi aspettavo incrementi maggiori mentre invece da Barcellona, linea di demarcazione degli step 2015, la Ferrari ha aumentato, se non erro, il distacco dalle Mercedes. Sia in Prova che in Gara. Per condividere le tue osservazioni va ricordato che dopo un periodo lungo di scarse prestazioni sono necessari anni per risalire la china come anche ci ha ricordato qui Monca. In questo, quindi, ha ragione Arrivabene che dice "testa bassa e lavorare sodo". Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

    Reply this comment
  2. Monica
    #2 Monica 22 giugno, 2015, 14:52

    Il valore di questa Ferrari lo si può ricavare dalle prestazioni di Vettel in qualifica, l'anno scorso i piazzamenti di Alonso erano peggiori e con distacchi considerevoli.
    Vettel, poi, avrebbe tranquillamente ottenuto il secondo posto nella gara di ieri, considerando la penalitá di Hamilton, ma la sfortuna é una ruota che gira ed é andata così, non c'é da prendersela più di tanto.
    Io ho vissuto gli anni in cui Schumi tentava con tutte le sue forze di vincere il mondiale con la Ferrari, ha ottenuto il risultato tanto agognato solo al quinto anno. Oggi ripenso a quegli anni di lotta con tanta nostalgia ma mi piace pensare che con Vettel le cose andranno nella stessa maniera, forse anche in tempi più ristretti, pertanto, nel frattempo, mi godo lo spettacolo!
    Comunque, il tuo ragionamento sulla Malesia che ci ha rovinato l'appetito, non fa una piega!

    Reply this comment
  3. rossodavide
    #3 rossodavide 22 giugno, 2015, 12:22

    secondo me la ferrari quest'anno non è tanto meglio dello scorso anno.. se ci mettiamo la red bull che è finita nel baratro insieme alla mclare e la williams che come l'anno scorsco inizia ad andare dal canada ecco trovato il modo in cui la ferrari è arrivata a tutti questi podi.. i distacchi sono più contenuti dalla mercedes? sicuro ma anche i problemi tecnici della mercedes sono diminuiti.. si sacrifica qualcosa in prestazione per avere maggiore affidabilità.. io la vedo così.. le altre sono peggiorate la ferrari ne ha solo approfittato..

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.