Quando i nervi saltano

Quando i nervi saltano
di 07 settembre 2013, 19:26

Di tensioni. Di rabbia. Di sfoghi. Di inopportunità. Di nonsensi. E di errori, vivaddio. Monza, tempio della velocità. Ti aspetti l'acuto di Hamilton, il re del sabato, e invece non entra nemmeno in Q3. Ti aspetti il colpo di coda di KR, idem. E poi el matador show, il Principe delle Asturie, Mister Pazienza.

La mia opinione? A me Nando fa troppo ridere. Prendete Monza. Scie su scie, urla e strepiti, e poi mi arriva dietro Massa. La volontà di apparire personaggio a tutti i costi. Lo sparare a zero sulla squadra a ogni pié sospinto. La botte -e le palle, presumibilmente- piene. Ci sta. Ma NON la moglie ubriaca.

Perché mi sta bene che tu ti lamenti apertamente, mi piace chi parla chiaro. Ma poi devi essere pronto ad assumerti le tue responsabilità, in pista e fuori. E invece in pista stai dietro al brasiliano. E pretendi lo stesso l'aura di salvatore della Patria. Tra un'imprecazione e l'altra. Nonnonnò.

E' un po' come col dress code. Io non sono una persona particolarmente elegante, nei modi e nel vestire. Ma -e nel mio lavoro mi capita spesso- se devo andare in certi posti, mi turo il naso e mi vesto come si deve. Giusto? Sbagliato? E' così e basta. Altrimenti non entri nemmeno. Semplice.

E qui è lo stesso. In Ferrari si fa -o meglio dire- si faceva così. E' il bello e il brutto del team più famoso al mondo. Hai l'onore di guidare per il Cavallino ma l'onere di sottostare a un sistema che -giusto o sbagliato che sia- quello è. Punto. Senza se e senza ma.

I panni sporchi in Ferrari si lavano in famiglia. Prost fu licenziato per molto meno. KR non parlava mai eppure un mondiale l'ha vinto. E il tedesco [e non avete idea di quanto mi costi ammetterlo, ma forse l'avrete capito] era di un'altra pasta. Questo si sapeva già. I precedenti di Nando [leggi McLaren] erano eloquenti. Poi intendiamoci. Il talento c'è, tanto. E poi Santander aiuta a turarsi le orecchie. Ma durerà?

In bocca al lupo. E buon Gran Premio d'Italia a tutti.

Manuel Codignoni
www.passionea300allora.it

Condividi

5 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 8 settembre, 2013, 20:52

    Credo che sulla mia fede Ferrarista non abbiate dubbi quindi se attacco la Ferrari è perché sono un suo accanito sostenitore da oltre 45 anni. Quello che non mi convince, per nulla, dei Vostri commenti è la palese "antipatia" che nutrite nei confronti di Alonso. Non basta nemmeno che sia la Stessa Ferrari ad ammettere che hanno commesso gravi errori quando, anche, non sono stati capaci di far evolvere le prestazioni della macchina. Addirittura Domenicali e Montezemolo ammettono che le prestazioni sono andate indietro anziché avanti ed, ovviamente, gli antiAlonso attribuiscono al pilota le cause di ciò. Così come del fatto che per due anni almeno gli ingegneri Ferrari non hanno saputo individuare il perché i dati della loro Galleria del Vento non producessero vantaggi. Scusate ma io proprio non vi capisco. Ferrari non avrebbe mandato via Alonso ma alcuni Ingegneri o Dirigenti che non hanno saputo fare il loro lavoro a livello della Ferrari. Codignoni parla anche di Prost che disse che guidava un camion ma non ricorda che all'epoca era Team Principal un certo Fiorio che lo stesso Ferrari, nonostante fosse molto spinto dalla Fiat, si rifiutò sempre di avere in squadra. Ed il Dr. Fiorio commise delle belle cavolate proprio con Prost, perché gli stava antipatico e diceva le cose in faccia, tipo il GP del Portogallo dove Mansell ostacolò alla partenza Prost facendo poi vincere Senna che poi ricevette le congratulazioni di Fiorio, lui e Mansell. Non dimentichiamo, nemmeno, che in quel periodo il Dr. Fiorio lasciò la Ferrari per metà campionato senza un Responsabile dell'Aerodinamica e si perse il Mondiale. E Voi andate contro Alonso solo perché dopo 4 anni ancora in Ferrari non sono stati in grado di dargli una macchina decente? Fate un po' Voi. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI.

    Reply this comment
  2. Gianfranco
    #2 Gianfranco 8 settembre, 2013, 11:33

    concordo in pieno con l'articolo e non capisco i paragoni che ho letto nei commenti, ieri Hamilton ha sbagliato e poi ha fatto quello che fanno i veri campioni: davanti alle telecamere ha ammesso le sue responsabilità e si è preso le sue belle colpe, cosa che Alonso NON FA MAI.

    Nei mondiali persi negli ultimi anni le colpe sono da ripartire in egual misura tra Ferrari e piloti, ma chissà perché nei bilanci di fine anno gli errori di Alonso spariscono sempre. Se vuoi portare a casa un mondiale contro avversari fortissimi, non ti puoi permettere 3-4 errori/prestazioni opache in ogni stagione.

    Concludo convinto che se ci fosse stato ancora il Drake non è che avrebbe mandato a casa Alonso da quel dì, non lo avrebbe messo mai sotto contratto punto.

    Reply this comment
  3. Dariok
    #3 Dariok 8 settembre, 2013, 00:51

    concordo con l'articolo ed aggiungo: penso che il Drake non avrebbe mai scelto un pilota, seppur molto forte, come Alonso

    Reply this comment
  4. Griforosso
    #4 Griforosso 8 settembre, 2013, 00:27

    Scusa Codignoni ma riguardando con maggior calma i tempi del Q3 trovo un Perez che stà davanti a Button (che è un campione del Mondo) di 13 centesimi di secondo pari a ben il 30% in più, come differenza, tra il tempo di Massa e Alonso. Poi Rosberg stà davanti al Campione del Mondo Hamilton di 611 millesimi ( oppure 61 centesimi o, ancora, 6 decimi). Vogliamo paragonare i vari Campioni del Mondo? Accetto una smorfia per Button ma Hamilton? NO, è più grave Alonso dietro a Massa di 10 centesimi con quel popò di fulmine di macchina che si ritrova. Alonso parla troppo? Per chiudergli la bocca basta una macchina competitiva ma la Ferrari se la deve far prestare da qualcuno, oggi anche dalla Sauber? Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI.

    Reply this comment
  5. Griforosso
    #5 Griforosso 7 settembre, 2013, 21:40

    Scusa Manuel Codignoni ma i nervi a chi sono saltati? A TE che scrivi o ad ALONSO che sono 4 anni che ci mette l'anima e il forellino del sederino per cercare di vincere il Mondiale con la Ferrari e la macchina invece di andare avanti nello sviluppo va indietro per stessa ammissione dello staff Ferrari. Come affermato dal suo stesso Presidente al suo Team Principal (vedere una delle ultime interviste). Kimi Raikkonen mi sembra che il Mondiale lo ha vinto solo con la Ferrari e grazie al fatto che Massa in un GP si è fatto superare altrimenti niente Mondiale. Quando era in McLaren era la macchina che non andava abbastanza?? Toh proprio come la Ferrari di adesso. Un adesso che dura da 4 anni. E ad Alonso cosa vuoi contestare? Di avere ancora tanta rabbia in corpo da voler vincere il Mondiale nonostante 4 anni di delusioni? E Raikkonen che, vinto il mondiale SOLO grazie a Ferrari e Massa, l'anno dopo andava a spasso per metà GP per poi stampare una serie di giri veloci e portare a casa anche il Giro più Veloce del GP non vogliamo contestare alcunché ? Nemmeno la poca o nulla voglia di lavorare? Ma perché dimenticate che Massa spesso, in quegli anni, è stato davanti, in prova e non, a Raikkonen e oggi fa scandalo che Massa sia davanti ad Alonso per, pensate un po', 10 centesimi di secondo? Per favore DATEVI una calmata Voi giornalisti. Dovreste essere altrettanto bravi e rischiare altrettanto di un Pilota per esprimere tanta acredine. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.