Prima vittoria stagionale per la CEBI!

CEBI MOTORSPORT Prima vittoria stagionale per la CEBI!

Matteo Cocciolo vince al Cremona Circuit nel secondo appuntamento Kartsport Circuit di 21 Marzo 2019, 09:30

Domenica 17 marzo sul kartodromo del Cremona Circuit si è corsa la seconda tappa del campionato Kartsport Circuit e, come per la prima gara ad Ottobiano, anche qui le emozioni non si sono certo fatte desiderare. Una gara tosta, piena di colpi di scena e sorpassi che alla fine ha visto Matteo Cocciolo vincere sul circuito cremonese e prendersi con gli interessi la vittoria sfumata nella gara d'esordio, regalando la prima vittoria stagionale alla Cebi Motorsport.

UN PASSO INDIETRO
Come da tradizione il Campionato Kartsport Circuit è ripartito da Ottobiano anche in questo 2019, che non ha fatto eccezione. La CEBI, dopo un 2018 di assoluto rilievo, si è ripresentata in pista con una livrea completamente nuova, con nuovi sponsor e una formazione del tutto rivisitata. Come nel 2017 è scesa in campo con tre kart e tre piloti quasi a tempo pieno. Con il Ceo e fondatore della squadra Tommaso Cecconello dirottato su altri programmi in pista la Cebi si affida in questa stagione al Team Manager Matteo Cocciolo e a due new entry, l'ultimo vincitore della stagione 2018 Simone Camisa e il nuovo arrivato nel campionato - ma con grande esperienza - e videomaker Massimiliano Melchiotti. Finite le novità a motori spenti si passa direttamente alla pista e la storia della gara racconta di una Cebi Motorsport che non sembra aver perduto neanche un centesimo di competitività, con Cocciolo che firma la prima pole dell'anno e vince Gara 1 sfiorando la vittoria finale. Camisa dimostra che la decisione di puntare su di lui non è stata errata e Melchiotti si tiene lontano dai guai, terminando la sua prima gara nel Kartsport Circuit nella Top5!

Questo è il racconto del primo weekend della CEBI proprio dalla voce di uno dei protagonisti, Massimiliano Melchiotti. Seguitelo sul suo canale Youtube.

 

CREMONA CIRCUIT

Ecco il resoconto della seconda gara stagionale al Cremona Circuit. Per la CEBI è arrivata la prima vittoria dell'anno grazie a Matteo Cocciolo. Segue il report dei piloti in pista.

M.COCCIOLO | Riparte dopo il botto di Ottobiano con la consapevolezza di avere un mezzo competitivo tra la mani che, però, lo tradisce proprio in qualifica quando a metà sessione lo pianta in pieno rettilineo d'arrivo per la catena out. Matteo si piazza comunque terzo dietro a Galvano e Andrechen. In gara 1 gli bastano poche curve per essere subito davanti, impiega due giri per liberarsi di Caroprese e Riverso, inizia quindi una battaglia dura ma corretta con Galvano che si risolve solo all'ultimo giro con un'ingresso aggressivo di Galvano al primo dei tornantini che permette all'agrigentino di finire primo con Cocciolo secondo. In gara 2 la situazione se possibile è ancora più caotica: passato indenne e in testa al primo giro inizia un furioso combattimento all'arma bianca con Galvano e un redivivo Andrechen, con continui sorpassi ed entrate al limite tra i tre fino a due giri dal termine quando Cocciolo prende qualche metro di vantaggio e conclude primo. Vittoria! Piccola curiosità: con la vittoria di Cremona Matteo è l'unico pilota in griglia a vantare una vittoria in tutte le piste del campionato!

S.CAMISA | Se la gara inaugurale aveva dato qualche indizio sulla poca bontà del telaio del romano, la gara di Cremona ha dato la sentenza definitiva. Nonostante gli sforzi profusi sia in pista che fuori per migliorare la situazione il kart non risponde alle modifiche. Camisa è costretto a correre con un mezzo non all'altezza e i risultati si vedono: in qualifica non va oltre la sesta posizione staccato dai primi, in gara 1 è autore di una grande partenza superando parecchi avversari ma i problemi si fanno vedere da subito. Simone passa il resto della gara a combattere una sfida fratricida con Melchiotti che si conclude con una poco esaltante ottava posizione. Gara 2 non va molto diversamente: il duello si ripete con i due alfieri Cebi che fanno gara in coppia e che finisce stavolta a posizioni invertite. La classifica finale recita Camisa ottavo e già in allarme per Castrezzato, conscio che bisogna subito trovare una soluzione per tornare tra i primi.

M.MELCHIOTTI | Con la gara d'esordio rompe il ghiaccio, nella seconda sembra che corra con il freno a mano tirato, forse per il fatto di correre nella gara di casa su un circuito dove conosce praticamente tutti e la voglia di fare bella figura lo condiziona. In qualifica riesce a malapena a qualificarsi, causa problemi al motore che lo fanno partire dalla piazzola numero 8. In gara 1 vale la stesso discorso fatto per di Camisa: è attento in partenza e rimane fuori dai guai, lotta duro ma corretto con il compagno di squadra e alla fine riesce a sopravanzarlo al traguardo finendo settimo. In gara 2 non cambia molto, Massimiliano cerca di portare il mezzo a casa senza fare danni e accumulare esperienza, ripete il duello con Camisa che questa volta finisce a posizioni invertite e, infine, porta a casa un poco esaltante ottavo posto finale dato che il feeling con il mezzo (competitivo ma ancora acerbo) sembra buono.

Condividi