Philippe Bianchi è favorevole all'introduzione dei cockpit chiusi

Philippe Bianchi è favorevole all'introduzione dei cockpit chiusi
di 02 ottobre 2015, 11:30

Continua a tenere banco il dibattito sull'introduzione, o meno, di abitacoli chiusi in Formula 1 e, in generale, nelle categorie motoristiche a ruote scoperte. Stavolta ha preso la parola Philippe Bianchi, padre di Jules, intervistato dalla BBC: "[La proposta di] chiudere gli abitacoli, per me, è una cosa molto positiva. Tuttavia, per l'incidente di Jules, non è lo stesso perché, come mi ha spiegato un medico, non [gli è stato fatale] tanto l'essere stato colpito da qualcosa in testa, quanto la decelerazione che era stata troppo violenta, e un abitacolo chiuso non avrebbe cambiato nulla.

Secondo Philippe Bianchi, l'introduzione di un abitacolo chiuso sarebbe la naturale evoluzione del motorsport: nonostante sarebbe stato inutile per salvare la vita di suo figlio, avrebbe potuto, per esempio, salvare quella di Justin Wilson, deceduto quest'anno durante la 500 miglia di Pocono dopo essere stato colpito alla testa dal musetto perso dalla vettura di Sage Karam.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.