Nel 2011, la

CAMONJENSON
Nel 2011, la "prima" di Jorge Lorenzo in MotoGP a Misano

Vittoria numero 38 dello spagnolo, nella stagione del mondiale di Stoner di 13 Settembre 2019, 12:30
Andrea Ettori

Misano 2011 è ricordata anche come l'ultima gara di Marco Simoncelli in casa sua, davanti alla gente che tanto gli ha voluto bene e che anche oggi lo ricorda con grande affetto e commozione in ogni angolo di questa meravigliosa terra.

Una stagione, quella del 2011, dominata da Casey Stoner al secondo titolo mondiale in carriera, il primo con la Honda. Jorge Lorenzo, campione in carica e ultimo pilota nella classe regina a correre con il numero 1 sulla Yamaha riuscì, nonostante un gap tecnico piuttosto importante della sua M1 rispetto alla RC212V, a combattere sia contro l'australiano che contro Dani Pedrosa.

A Misano Jorge ottene un successo fantastico frutto del suo "marchio di fabbrica", cioè quel passo gara martellante che ha fatto la sua fortuna in carriera. Il maiorchino arrivava da una prestazione deludente ad Indianapolis e Misano rappresentava l'ultima occasione per tenere vivo un campionato destinato sulla carta a Stoner. La pole al sabato venne conquistata dal pilota australiano, davanti a Lorenzo e Pedrosa. I tre distanziarono il resto del gruppo con un distacco di oltre 8 decimi. Valentino Rossi con la Ducati, in una stagione disgraziata, si beccò addirittura 1"5 dai primi con un deludente 11° posto in griglia.

La gara, dopo un avvio sostanzialmente tranquillo, cambiò al decimo giro, quando Jorge riuscì in due giri ad allungare sulle Honda ufficiali andando a vincere in solitudine la sua 38esima gara in carriera grazie ad un ritmo impressionante. Dietro di lui Pedrosa ebbe la meglio su Stoner con un sorpasso clamoroso a 270km/h al Curvone. Al quarto posto il compianto Marco Simoncelli davanti ad Andrea Dovizioso, dopo un bellissimo duello. Settimo Valentino Rossi con la prima Ducati in pista.

Immagine copertina: yamaha-racing.com


Condividi