ALTRI MOTORI National 2018: Tomac vince anche a High Point

Quarto successo consecutivo del campione in carica dopo un duello con Musquin di 17 giugno 2018, 00:56 Condividi
National 2018: Tomac vince anche a High Point

Dopo una settimana di stop il National Motocross USA è tornato in pista a High Point per la quarta prova del campionato 2018. La vittoria è andata al "solito" Eli Tomac che nella assoluta di giornata ha preceduto un velocissimo Marvin Musquin e un costante Justin Barcia.

Un successo, quello ottenuto dal campione in carica, meno netto rispetto alle tre gare precedenti ma sicuramente meritato, a dimostrazione di una superiorità importante rispetto a tutti gli avversari. Marvin Musquin ci ha provato in tutti i modi a battere Tomac, dopo avere vinto la prima manche interrompendo la striscia di vittorie consecutive del numero 1 della Kawasaki.

Successivamente, nella seconda gara, i due sono stati protagonisti di uno splendido duello negli ultimi giri, con il francese sempre attaccato allo scarico di Tomac che non gli ha lasciato spazio andando a vincere manche e gara. Per il binomio Kawasaki-Tomac si tratta del quarto successo in altrettante gare del campionato, che ha consolidato così il primo posto nella generale a quota 197 punti.

Il primo inseguitore è Marvin Musquin a 167 punti davanti a Justin Barcia, terzo in campionato e sul podio anche nella gara di High Point. Il pilota della Yamaha Factory sta correndo con grande intelligenza riuscendo a cogliere risultati importanti che potrebbero permettergli di aspirare ad un rinnovo di contratto con il team ufficiale per il 2019.

Quarto assoluto di giornata il tedesco della Honda HRC ufficiale Ken Roczen, che ha perso l'occasione di salire sul podio per colpa di una caduta con diversi altri piloti coinvolti alla partenza della prima manche, chiusa dopo una splendida rimonta dall'ultima posizione al settimo posto. Roczen, con il terzo posto e l'holeshot nella seconda manche, sta continuando il suo percorso di crescita (soprattutto fisico) dopo i tanti guai della scorsa stagione e della prima parte di questo 2018. Battere questo Tomac è quasi impossibile ma quello che più conta per il tedesco è trovare una continuità di prestazioni e gare che gli mancano da ormai 1 anno e mezzo.

Buona la prova delle due Suzuki con Justin Hill che ha chiuso la top 5 precedendo il compagno Weston Peick. Da segnalare l'assenza di Jason Anderson, dopo l'infortunio alla gamba destra rimediato prima della gara di Thunder Valley. Non ci sono ancora novità sul suo possibile rientro.

Prossimo appuntamento nel Tennessee il 23 giugno.

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.