ALTRI MOTORI National 2018: nel fango di Unadilla vince Musquin

Secondo ma con gli stessi punti chiude Tomac, terzo a sorpresa Nicoletti
National 2018: nel fango di Unadilla vince Musquin
di 12 agosto 2018, 17:00

C'era grande attenzione su come Marvin Musquin avrebbe reagito nella gara di Unadilla dopo la clamorosa esclusione, arrivata in settimana, dal team francese per  il prossimo MXoN che si correrà a RedBud in ottobre.

La risposta di MV25 è arrivata ed è stata pure clamorosa, grazie alla vittoria del GP corso in condizioni critiche con la pista inondata di acqua e fango a causa della pioggia caduta subito dopo le prove cronometrate. Il francese ha conquistato il secondo posto nella prima manche, dietro a Tomac, e la vittoria decisiva per il successo finale nella seconda precedendo il pilota della Kawasaki.

Un risultato che non ha cambiato nulla in termini di punteggio nella classifica generale, con Tomac ancora in possesso della tabella rossa e con un vantaggio di 15 punti su Musquin a quattro manche dal termine del campionato.

Il campione in carica, dopo aver dominato la prima manche, che ha anche visto i piloti costretti ad una sosta ai box per la sostituzione degli occhiali a causa del fango, si è "accontentato" della seconda posizione nella manche successiva portando a casa gli stessi punti di Musquin.

Incredibile terzo posto e primo podio stagionale per Phillip Nicoletti, con l'unica Husqvarna in pista vista l'assenza del campione del Supercross in carica Jason Anderson. Una bella prova del #54 a conferma delle sue potenzialità soprattutto su un terreno reso complicato dalla pioggia e da fango.

Grosso rammarico per le due Yamaha ufficiali di Barcia e Webb, primo e secondo nella prove cronometrate disputate sull'asciutto ma in difficoltà nelle due manche di gara. Per JB51 un quarto posto assoluto di giornata, mentre per CW2 solo il nono posto anche a causa del ritiro nella prima manche per un problema ad un occhio dovuto al fango.

Deludente la prestazione di Ken Roczen, veloce con il quarto tempo nelle cronometrate ma solo settimo nella generale di giornata. Il tedesco, caduto due volte in gara-1, ha ammesso di non essere mai riuscito a trovare il ritmo in entrambe le manche per il fatto che da diverso tempo non gareggiava nel fango.

Menzione speciale per due piloti: Kailub Russell, cinque volte campione di enduro negli USA e fantastico sesto nella prima manche dopo essere stato anche al comando per qualche metro di gara, è poi caduto nella seconda lamentando un problema ad un braccio, ma non ha comunque "sminuito" il suo weekend che lo vedeva per la prima volta impegnato con la 450 della KTM; strepitoso anche Toshiki Tomita con la Honda ufficiale, che ha conquistato un meritatissimo decimo posto nella generale.

Il National tornerà in pista il 18 agosto sul tracciato di Budds Creek.

 

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.