MXGP MXoN 2017: tutti a sfidare la Francia campione

In Inghilterra si correrà la 71esima edizione con l'Italia tra le protagoniste di 28 settembre 2017, 09:36 Condividi
MXGP | MXoN 2017: tutti a sfidare la Francia campione

La 71esima edizione del Motocross delle Nazioni andrà in scena questo fine in settimana sul fantastico circuito inglese di Matterley Basin. 39 nazioni da tutto il mondo si sfideranno per portare a casa la vittoria e il famoso Trofeo Chamberlain.

La pista, immersa nelle splendida campagna inglese, ha già ospitato il Motocross delle Nazioni 11 anni fa e per quest'anno è stata modificata e allungata rispetto all'ultima versione, anche per permettere al pubblico di prendere posto nel migliore dei modi accanto al tracciato. L'anno scorso era stata l'Italia con Maggiora ad ospitare il "Nazioni" in una cornice di pubblico fantastica e che sicuramente ritroveremo anche in Inghilterra.

Antonio Cairoli, Michele Cervellin e Alessandro Lupino cercheranno di riportare, dopo il quinto posto della scorsa stagione, l'Italia nella top 5 della classifica puntando anche a qualcosa di più. Cairoli, reduce dalla vittoria del nono titolo mondiale, proverà ancora una volta a dare qualcosa di più alla nostra squadra confidando anche nell'esperienza che in questi anni hanno accumulato i suoi compagni del mondiale.

La nazione da battere sarà la Francia campione in carica, che potrà annoverare nel suo team Gautier Paulin, il campione del mondo della MXGP 2015 Romain Febvre e Christophe Charlier richiamato all'ultimo dopo le defezioni di Ferrandis e Paturel. L'Olanda di Herlings, Coldenhoff e Bogers è sicuramente la prima avversaria della squadra transalpina grazie soprattutto al talento di "the Bullet" che ha chiuso la stagione con 5 vittorie nelle ultime 6 gare.

Gli USA "orfani" dei vari Roczen, Tomac e Webb potrebbero essere la "scommessa" di questo Motocross delle Nazioni. Proprio a Matterley Basin nel 2006 ottennero una vittoria schiacciante con Stewart, Villopoto e Ivan Tedesco. 11 anni dopo la squadra sarà composta da Covington, Osborne e Seely che non sono propriamente il top che il motocross americano può dare in questo momento ma che sicuramente saranno protagonisti durante le gare.

La squadra di casa, ovvero la Gran Bretagna, avrà la spinta del pubblico dalla propria parte. Il team vedrà in gara Searle, Wilson e Anstie. Soprattutto quest'ultimo, nella sua stagione d'esordio della MXGP, ha mostrato delle ottime qualità che potrebbero fare la differenza per la propria squadra. Il Belgio con Strijbos, Van Horebeek e Van Doninck ha la possibilità di lottare per un piazzamento sul podio. Purtroppo per loro l'assenza di Desalle a causa di un infortunio ad una vertebra potrebbe fare la differenza in negativo.

Australia, Svizzera e Slovenia con Lawerence, Seewer e Tim Gajser proveranno ad inserirsi per una posto tra i migliori anche se non sarà semplice.

Qui gli orari dell'appuntamento con il Motocross delle Nazioni.

Immagine copertina: mxgp.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.